Archivio leggere e vedere

29/01/2014
biglietti-cinema-gratis-The-Wolf-of-Wall-Street-AlFemminile

“The Wolf of Wall Street”

“The Wolf of Wall Street” diretto da Martin Scorsese con Leonardo Di Caprio, Jonah Hill, Matthew McConnaughey.     Tratto da un soggetto autobiografico di Jordan Belfort, un broker  di New York che terminò la sua ruggente corsa negli anni pre-crisi della speculazione finanziaria con un discreto “soggiorno” nelle prigioni federali per corruzione e vari crimini finanziari.     Dispiace dirlo, ma un brutto e lungo film, anzi un film inutile e poco godibile (a meno che lo spettatore non sia completamente ignaro dello stile di vita che circonda le grandi piazze finanziarie, New York Londra.

“Wall Street” di Oliver Stone con Michael Douglas aveva fatto assai meglio un quarto di secolo fa, anticipando – e non mettendo l’epigrafe (come fa ora Scorsese) – l’arrivo dell’ondata nichilista, corrotta e speculativa che avrebbe innescato la crisi globale.  Michael Douglas mostrava i meccanismi psicologici ed individuali che rendono possibile la finanziarizzazione selvaggia.      Di Caprio ne fa una sorta di robot che – chissà perché – ci fa pensare più che ad una astuta ed anomica marionetta piuttosto che ad un individuo in carne ed ossa: per intenderci più personaggio “renziano” che shakespeariano.

Stesso discorso per due rimarchevoli “caratteristi” McConnaughey e Jonah Hill: l’uno in un micro-cammeo iniziale subito archiviato e l’altro stucchevole “alter ego”   di Di Caprio per tutta la durata del film.   Sesso a pagamento con un numero enorme di culi e tette, droghe e stupefacenti come se piovesse (diseducativo? Invogliante? Boh?).  In breve un’operazione cinematografica che – magari – vincerà un pacco di Oscar, ma non va al di là della calligrafia.   Insomma un “La grande bellezza” ambientato tra Wall Street ed il lusso sfrenato  e quantitativo “all’americana”.

Vedetelo per dimenticare i ladroni nostrani: tutti casa, famiglia o – al massimo – nerboruti coristi o dozzine (tutte in una volta…) escort: infermierine, poliziottine, e vai con sogni di provincia realizzati sulla pelle dei “risparmiatori”.

Ultimi post in leggere e vedere

“Magic in the moonlight”, Woody Allen

09/12/2014

“MAGIC IN THE MOONLIGHT” scritto e diretto da Woody Allen. Grazie, grazie ed ancora grazie all’antipatico – e un po’ ambiguo – Woody.   Un tocco magico che esiste ancora nonostante un’età ormai “veneranda” (ed una pluridecennale carriera che ...

“Il Giovane Favoloso”, scritto e diretto da Mario Martone.

28/10/2014

Eccoci: finalmente Martone ci ha dato un film che ci risparmia il rimpianto per il suo antico “L’amore molesto”. Passato a malapena indenne dalla prova dei “Traditori”/”Noi credevamo” ricavato dall’intelligente (ma assai “verbale” testo ...

“The Wolf of Wall Street”

29/01/2014

“The Wolf of Wall Street” diretto da Martin Scorsese con Leonardo Di Caprio, Jonah Hill, Matthew McConnaughey.     Tratto da un soggetto autobiografico di Jordan Belfort, un broker  di New York che terminò la sua ruggente corsa negli anni ...