Flash

19/03/2016

RENZI SU MARTE

GettyImages-499062626

 

L’Italia meridionale è allagata, con vittime umane e danni enormi (agricoli ed infrastrutturali), la primavera italica torna sempre uguale a sé stessa.     E così fa Matteo Renzi che era partito per l’ennesimo fiasco brussellese (ovvero”capolavoro” diplomatico nel senso che non c’è stata rottura e dunque tutti hanno vinto), con un proclama “marziano” assolutamente  degno di lui: “L’Europa va su Marte”… ( qui allude alle esplorazioni spaziali, ndr) e non risolve il problema degli immigrati.      Quelli già qui…. e  quelli che premono – per lo più disperati – sui precari “muri di cinta” della Fortezza Europa.   Come prevedibile, questo “ammonimento’ ha lasciato del tutto indifferenti sia i partner europei che gli esosi “secondini” turchi incaricati di sigillare frontiere dalle quali essi stessi sono tenuti (con buone e cattive ragioni…) fuori.

 

Poco male, tanto i proclami del Nostro sono solo – ed esclusivamente – a fine interno.   Come quello – assai risibile – di foraggiare la maturità internazionalista e di accoglienza degli Italiani promuovendo una cultura – si spera – meno chiusa, magari con i fantomatici 500 euro ai giovani.    Davvero Matteosubito (ma – dopo tre anni di vuoti proclami – andrebbe ribattezzato Matteochissàquando…) risulta essere – tranne che per i suoi seguaci e beneficati vari -  una sorta di personalità scissa: quello che è e quello che appare.   A noi qui in Italia tocca quest’ultimo (e beato chi ci crede), mentre l’altro, quello vero, sta su Marte.   Appunto.

 

Quando poi il “marziano” e il “terrestre” si incontrano sono guai.   Sospesa (per qualche giorno e fintamente) l’emergenza migranti, si torna sulla terra.   Ed ecco – tanto per dirne uno – il referendum di aprile per “bucherellare” coste e mari d’Italia.   Tutti o quasi vorrebbero arrestare l’inutile scempio, ma il PD renziano – con le avanguardie Guerini e Serracchiani – invitano gli Italiani a disertare le urne.    Largo al business…. Ma de che?     O forse il nuovo tic del cosiddetto centro-sinistra è sempre e comunque quello di andare contro aspettative e preoccupazioni popolari.    Tanto loro raggiungeranno il “Capo” su Marte…

 

Il resto…?   Meloni resta in gravidanza.   Vendola affronta il puerperio.   Il padre dell’assassino del Collatino smentisce l’omosessualità, ma non la predilezione per la macelleria del suo pargolo.   Ci mancherebbe altro.  Davvero ci sarebbe piaciuto parlare d’altro

Ma questa è l’attualità nazionale…. Vuota ed impudica.

 

Nel vasto mondo si segnala la cattura (casuale) del colpevole e “fuggiasco” terrorista del Bataclan, la Turchia (sic) tiene sermone a Bruxelles sui valori di solidarietà ed umanità verso i fuggiaschi dal conflitto.    I fuggiaschi smentiscono le favole turche (bastava chiederlo ai Kurdi, o alla memoria storica degli Armeni…).    Obama sbarca all’Avana, lo seguiranno i “Rolling Stones”.  Il Papa (peraltro ormai entrato in un singolare silenzio-stampa) c’è già stato una mezza dozzina di volte….    La notte della vigilia della Domenica delle Palme il mondo viene oscurato per un’ora (da noi manco ci se ne accorge dato il livello corrente di luce pubblica): lo scopo “salvare la terra” con il “risparmio energetico”.

 

La domanda infine è una sola: vincerà il caos o il post-moderno?  E poi: chi sopravviverà?

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | C’E’ DEL MARCIO IN ITALIA

01/09/2017

La celebre frase pronunciata nell’Amleto di Shakespeare (e riferita alla Danimarca di mezzo millennio fa…) si attaglia perfettamente all’Italia di questo – ultimo – scorcio estivo.   Anche qui ci sono gli spettri ma – almeno fino ad ora – questo caso di cose non solo non genera ...
Leggi tutto

Flash | L’”APARTHEID” UNIVERSALE

29/08/2017

“… i meccanismi che hanno portato all’edificazione di un “apartheid universale” non hanno potuto impedire all’umanità di esprimere una tendenza oggettiva (sia pure nella sola forma consentita alla specie, in quelle condizioni, ovvero la riproduzione) che preme per una trasformazione globale. ...
Leggi tutto

Flash | AD AMBURGO I PADRONI DEL MONDO

07/07/2017

Mentre scriviamo è in corso ad Amburgo il vertice G20 (versione allargata di quel G8 inconcludentemente tenutosi – per turno – in Italia a Taormina poco più di un mese fa.   Entrambe le assise, ma questa attuale più rispondente al peso economico e geo-strategico dell’insieme degli ...
Leggi tutto

Flash | DA FANTOZZI A GRILLO E RENZI

04/07/2017

La triste scomparsa del comico (e non solo) Paolo Villaggio ci ha colpito più di quanto non abbia fatto la prevista raffica di dati negativi sull’occupazione… Infatti ci avrebbero stupito di più dati di segno positivo… e cioè del tutto incongrui con la condizione di un Paese che – al di là ...
Leggi tutto

Flash | PERIFERIA D’EUROPA

23/06/2017

Sarà pure vero che gli indicatori macro-economici segnalano impercettibili movimenti nel quadro economico italiano, ma – oltre al fatto di essere alla coda della non brillante Europa – il Belpaese rimane inerte e senza speranza.   Anzi soffuso di sinistri presagi… confermati ad ...
Leggi tutto

Flash | EUROPA: IL MARCIO E’ SICURO, IL NUOVO UN PO’ MENO

13/06/2017

Poiché l’Italia ce l’abbiamo ora sott’occhio, è dal Belpaese che iniziamo questa breve rassegna.   Le elezioni amministrative in varie città italiane hanno – finalmente – fornito una prova del fatto che gli Italiani continuano in qualche misura a pensare e a difendersi dalla ...
Leggi tutto

Flash | ECCOCI DACCAPO

07/06/2017

E così eccoci di nuovo punto e daccapo. Un po’ più di mezzo anno è trascorso dal referendum “costituzionale” del 4 dicembre che avrebbe dovuto sancire l’eclissi popolare del nuovo (autoproclamato…) “rieccolo” nazionale Matteo Renzi.  Ed invece – con il fantasmagorico progetto di castrazione ...
Leggi tutto

Flash | BRIGITTE, MARIA ELENA, VIRGINIA E LE ALTRE

10/05/2017

Di “nonna” Brigitte Macron abbiamo già parlato.  Altro non si può dire se non che il giovanilismo mediatico della “scoperta” Macron è stato “speziato” con la saggia maturità della sua mentore.   Ben diverse – forse miserabili – le storie che ci vengono dal Belpaese.  Sempre meno ...
Leggi tutto