Archivio leggere e vedere

21/05/2013
images

“No. I giorni dell’arcobaleno” – di Pablo Larrain (2012) protagonista Gael Garcia Bernal.

Un grande film, il terzo di una trilogia del cileno Larrain dedicata alla dittatura dal suo principio (la tragica fine del Presidente Allende in “Post Mortem”, la sua atmosfera con la vicenda di un disadattato durante il regime in “Tony Manero”) ed infine la caduta con la vittoria del “no” al referendum che avrebbe prolungato di altri otto anni la “Presidenza” Pinochet.

E’ la storia di una campagna pubblicitaria – e del suo giovane e non preventivamente “schierato” autore – mirata a mobilitare l’intero Paese per dire “basta” all’inerzia del Cile (stordito da un certo boom economico ed oggettivamente stanco di una piattaforma tutta basata sulla deprecazione delle tragedie del passato).  Tuttavia il film non patrocina una – improponibile – riconciliazione (del genere di quella pervicacemente in auge in Italia) bensì un limpido messaggio sul futuro, un futuro tutto da costruire, all’insegna-slogan della democrazia (il “no”  a Pinochet).    E questa democrazia  è allegria, non retaggio ideologico.

Più ampio, più oggettivo, più motivato e realistico (le storie personali, i caratteri) del pur buono “Diaz” sulla repressione al G8 di Genova (esordio internazionale a casa nostra di Berlusconi) “No” è finalmente un film che apre cuore e mente alla speranza, alla dignità e al buon senso. Non è poco. Per gli spettatori italiani è tantissimo.  Vedetelo, fatelo vedere, anche se il raffronto con cronache e prospettive italiane non rallegra.

 

 

Ultimi post in leggere e vedere

“Magic in the moonlight”, Woody Allen

09/12/2014

“MAGIC IN THE MOONLIGHT” scritto e diretto da Woody Allen. Grazie, grazie ed ancora grazie all’antipatico – e un po’ ambiguo – Woody.   Un tocco magico che esiste ancora nonostante un’età ormai “veneranda” (ed una pluridecennale carriera che ...

“Il Giovane Favoloso”, scritto e diretto da Mario Martone.

28/10/2014

Eccoci: finalmente Martone ci ha dato un film che ci risparmia il rimpianto per il suo antico “L’amore molesto”. Passato a malapena indenne dalla prova dei “Traditori”/”Noi credevamo” ricavato dall’intelligente (ma assai “verbale” testo ...

“The Wolf of Wall Street”

29/01/2014

“The Wolf of Wall Street” diretto da Martin Scorsese con Leonardo Di Caprio, Jonah Hill, Matthew McConnaughey.     Tratto da un soggetto autobiografico di Jordan Belfort, un broker  di New York che terminò la sua ruggente corsa negli anni ...