Flash

09/07/2013

La Bella Addormentata

venere-dormiente

Ok. Papa Francesco ci ha provato. Come si dice: con tutti i sentimenti.  E con tutta la fantasia pastorale ed umana, inclusa una scenografia che più suggestiva ed emozionante non si poteva immaginare.

Ma – per quanto riguarda l’Italia, la “bella addormentata d’Europa” – non ci è minimamente riuscito.  A meno di non voler considerare l’uscita di prammatica di Laura Boldrini (non c’ero, ma era come se ci fossi stata)  come un segnale di attenzione politica e non (come era) la difesa di un “patrimonio” (i rifugiati: dall’Iraq al Mediterraneo) che ha trasformato in pochi anni un oscuro funzionario internazionale nel Presidente della Camera dei Deputati della Repubblica italiana.      Insomma la narcolessi estiva dell’Italia prosegue a gonfie vele e neppure un grande Papa può interromperla.

I sindacati sono da mesi in ferie (senza aver lasciato né indirizzo, né recapiti estivi) e, a parte gli sterili esercizi giudiziari della FIOM anti Marchionne/pro-Marchionne, non se ne sa più nulla.   Il Governo delle “divergenze parallele” (atroce perifrasi rovesciata della geniale intuizione  di Aldo Moro, polverizzata dall’operazione Gelli e co. Per la “nuova” Repubblica in cui oggi viviamo)   sonnecchia nei giorni del trionfo dell’inerzia e dell’inutilità.   Insomma tutto va per il meglio nel “migliore dei mondi possibili” (Voltaire: “Candido o dell’ottimismo”): Mediaset ancora ieri ha guadagnato in Borsa quasi il 3% in un solo giorno e – per le condanne giudiziarie  a Berlusconi – provvederà la Provvidenza… E, magari, la risorta “Forza Italia” (più che mai meritevole di alludere a “Forza Roma, forza Lupi, so’ finiti i tempi cupi”.   Insomma il sonno estivale del Paese è pienamente giustificato.

Certo le Camere sono aperte, i “saggi” producono le più regressive e anti-costituzionali proposte per non cambiare il “porcellum”, ma lo stellone d’Italia già torna a splendere nella maroniana Milano con i costosi lustrini dell’Expo 2015, che – non si sa come. né perché – dovrebbe “rilanciare” tutta l’Italia.

A fronte  di siffatto encefalogramma piatto, camuffato (per chi vuole crederci) dalla rassicurante logorrea del giovane Letta, due soli sono i fattori reali: il primo è che “tutte le crisi – prima o poi – finiscono” (corollario: chi è sopravvissuto è ancora vivo, e chi è morto è morto…) ed il secondo è che – anche in Italia come nei Paesi in transizione del “Terzo Mondo” – le “forze di sicurezza” sono pronte al peggio.    Non va infatti dimenticato che perfino la Guardia di Finanza (quella che non “riesce” a ridurre le mostruose evasione ed elusione)  dispone abbondantemente – e da anni – di manganelli e strumenti anti-“piazza”.

Come sottolinea oggi “Herald Tribune” ci sono lezioni al riguardo – dal Cairo a Jakarta – sul ricorso “estremo” alle forze di sicurezza contro la volontà popolare (comunque questa si esprima).   Nel vuoto della politica, l’Italia non sarà da meno dei BRICS.

Grazie per averci provato, Papa Francesco.

 

 

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | MORTI DI PALLONE?

14/11/2017

L’inglorioso zero a zero nel tempio del calcio milanese di San Siro e la conseguente esclusione dai mondiali del calcio del prossimo anno potrebbe  tradursi in un vero e proprio “de profundis” per l’auto (e non solo “auto”…) immagine nazionale.   Dagli e dagli lo “stellone” ...
Leggi tutto

Flash | OSTIA: L’ATLANTIC CITY DE NOANTRI

09/11/2017

Donald Trump che – come è noto – ricopre per volontà degli elettori statunitensi (e – a quanto pare – del KGB russo…) l’incarico di leader del “mondo libero” si trova in questi giorni a Pechino ove può constatare – rinchiuso nella successione rituale di cortili della Città proibita – ...
Leggi tutto

Flash | IL MONDO CAMBIA, L’ITALIA NO

24/10/2017

Mentre Donald Trump si accinge ad una serie di incontri nelle Filippine (ospite del feroce Dutertre…) cioè ben dentro quel Pacifico che rischia di sparire dalla panoplia delle sfere di influenza nord-americana, mentre il nuovo Mao (Xi Jinping) inaugura il “secolo” cinese e perfino mentre il ...
Leggi tutto

Flash | ARIDATECE LE FONTANELLE

19/10/2017

Riprendere queste note dopo oltre un mese non era facile e – soprattutto – non era facile giustificare un così lungo silenzio: paralizzati dalla sfida all’Ok Corral sull’orlo dell’abisso (nostro…) tra il piccolotto panciuto con gli occhi a mandorla del Nord-Corea ed il pupazzone gommato ...
Leggi tutto

Flash | C’E’ DEL MARCIO IN ITALIA

01/09/2017

La celebre frase pronunciata nell’Amleto di Shakespeare (e riferita alla Danimarca di mezzo millennio fa…) si attaglia perfettamente all’Italia di questo – ultimo – scorcio estivo.   Anche qui ci sono gli spettri ma – almeno fino ad ora – questo caso di cose non solo non genera ...
Leggi tutto

Flash | L’”APARTHEID” UNIVERSALE

29/08/2017

“… i meccanismi che hanno portato all’edificazione di un “apartheid universale” non hanno potuto impedire all’umanità di esprimere una tendenza oggettiva (sia pure nella sola forma consentita alla specie, in quelle condizioni, ovvero la riproduzione) che preme per una trasformazione globale. ...
Leggi tutto

Flash | AD AMBURGO I PADRONI DEL MONDO

07/07/2017

Mentre scriviamo è in corso ad Amburgo il vertice G20 (versione allargata di quel G8 inconcludentemente tenutosi – per turno – in Italia a Taormina poco più di un mese fa.   Entrambe le assise, ma questa attuale più rispondente al peso economico e geo-strategico dell’insieme degli ...
Leggi tutto

Flash | DA FANTOZZI A GRILLO E RENZI

04/07/2017

La triste scomparsa del comico (e non solo) Paolo Villaggio ci ha colpito più di quanto non abbia fatto la prevista raffica di dati negativi sull’occupazione… Infatti ci avrebbero stupito di più dati di segno positivo… e cioè del tutto incongrui con la condizione di un Paese che – al di là ...
Leggi tutto