Archivio articoli

10/12/2012
nvnsn

Il Paradosso Italiano. Parte terza.

The Italian Paradox. Part 3

Durante lo scorso weekend il Paradosso Italiano ha aperto un nuovo capitolo, e la tragedia ha di nuovo virato verso la farsa. Il Prof. Monti ha risposto al Caimano annunciando le sue dimissioni dal ruolo di Primo Ministro, aprendo cosi le porte a delle super-anticipate elezioni. (in una qualunque domenica di febbraio).

Prontamente il leader del centro sinistra fresco di (ri)conferma Bersani ha lodato questo “atto di dignità” dall’”Unto dal Signore”.   Più con i piedi per terra noi pensiamo che questo annuncio sia stato sia un atto di arroganza ( il Prof Monti non è soddisfatto di quanto ha già ottenuto: senatore a vita, forse prossimo Presidente della Repubblica, e via dicendo) e un’astuta mossa politica sia per promuovere una coalizione cattolico conservatrice, sia per mettere un’ipoteca ad una Presidenza del Consiglio “eletta”.

Il risultato è che lo zoo politico italiano sta facendo dei nuovi acquisti: dopo il vecchio caimano di ritorno da vari giri di vacanza in spiagge e savane kenyote, e certamente la resurrezione di molte vecchie volpi, ora abbiamo anche una nuova “super-volpe”.  E a questo punto il dubbio è pienamente legittimato: nella terra di Machiavelli e Guicciardini lo scenario è composto principalmente da iene (iena ridens). Iene che ridono (e mangiano…) sull’orlo di un disastro ben oltre la crisi finanziaria. Di fatto la maggior parte degli italiani guarda alle prossime festività come le più difficili e tristi dalla fine della seconda guerra mondiale: il regalo di Natale dal Governo Monti è una supertassa imposta sulle loro case.

Tutto ciò – in aggiunta al fallimento della riforma elettorale, il fallimento del taglio della pletora dei membri parlamentari e politici e amministratori,  l’aumento delle diseguaglianze e la mancanza di qualunque prospettiva convincente per il futuro – contrasta nettamente con i giochi di potere messi su da una “classe” politica ogni giorno  più separata dalla maggioranza della popolazione.

Quindi quanti ancora sequel de “Il Paradosso Italiano” dobbiamo aspettarci?

Over the last week-end the Italian Paradox opened a new page and the tragedy shifted once again to farce. Prof Monti replied to the Caiman announcing his resignation from the premiership, thus opening the way to a super-early election (sometimes in February).

Promptly the freshly (re)appointed leader of the Center-left, Mr Bersani praised this “act of dignity” on the part of the “Annointed by God”. More down to earth we think that this announcement was both an act of arrogance (Prof Monti is not satisfied with what he has already gotten: life senator, possibly next President of the Republic, and so forth)  and a cunning political move aimed both to foster a catholic conservative coalition and to put a stake to an elected premiership.

The result is that the Italian political zoo is getting new acquisitions: after the old caiman returning from several rounds of holidays on kenyan beaches and savanas   and of course the resurgence of plenty of old foxes, now we have a new “super-fox”. And at this stage it is fully legitimate to entertain a doubt: in the land of Machiavelli and Guicciardini the scenario is made up mostly of hyaenas (iena ridens).   Hyaenas laughing (and eating…) on the brink of a disaster well beyond the financial crisis. As a matter of fact most Italians regard the coming  festivities as the most difficult and sad since the end of World War II: the Christmas “gift” from the Monti Government was a super-tax levied on their homes.

All this – and in addition to this the failed electoral reform, the failed cut in the plethora of MPs and paid politicians and administrators, the increase in inequality and the lack of any convincing perspective for the future – contrast sharply with the power games staged by a political class ever more split from the majority  of the people.

So how many more sequels of the “Italian Paradox” we can expect?

Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /web/htdocs/www.cosmopolitaly.net/home/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273