Archivio articoli

18/06/2013
G-8 Summit

Il G8 e il Settimo Nano

G8 and the Seventh Dwarf

Mentre nell’Irlanda del Nord, nella campagna vicino Belfast (strana scelta per un Vertice sotto presidenza britannica…) il Summit G8 sta cercando di fronteggiare simultaneamente un difficile scenario politico –particolarmente nel vicino oriente (il caso Siria ma non solo) – e di dare alcune linee guida per ridurre la disoccupazione ( con specifica attenzione alle generazioni più giovani) specificamente rilanciando i negoziati mirati ad u accordo di libero scambio tra le due rive dell’Atlantico, la delegazione “ombra” italiana ha lanciato -da una piccola città nel nord Italia, Pontida (dove nel 1167 i comuni settentrionali della penisola giuravano di combattere il tedesco sacro romano imperatore, “Barbarossa”)- strepiti contro la cooperazione internazionale e il rispetto dei suoi propri impegni sulla riduzione del deficit.

Berlusconi infastidito dai diversi casi penali contro di lui tutti i vicini ad una conclusione negativa nei suoi confronti ed ovviamente frustrato di non trovarsi più sulla scena internazionale ha ingaggiato un attacco al primo ed inevitabile livello di cooperazione internazionale dell’Italia:l’Europa

Cosi mentre perfino l’ingessato G8 sta lavorando con atteggiamento positivo e cooperativo per trasformare la recessione globale in una ripresa globale (e delle macro-regioni), inclusa una seria battaglia contro l’evasione fiscale e gli abusi del segreto bancario, il nostro ex dirigente (ancora molto adorato da un italiano su tre) ha scelto una casa di riposo gestita dal partito microseparatista del nord (“Lega Nord”) per lanciare un grido di battaglia contro l’austerità fiscale europea e tedesca.Questo signore ha mostrato ancora una volta la sua mancanza totale di decoro nazionale. Si comporta come una star dei media fino al punto che nessuno e nessuna emergenza politica può giustificare la compiacenza mostrata verso di lui dal Partito Democratico.

Questa piccola farsa Andy Wharol style (ognuno può essere famoso per qualche secondo) non distoglie dalla scena il serio e duro confronto con la Russia per la Siria. Questa volta il G8 potrebbe avere un ruolo cruciale e in qualche modo recuperare parte della propria missione originale. Vedremo…

While in Northern Ireland, in the countryside close to Belfast (“strange” choice for a summit under British Presidency…), the G8 Summit is trying to tackle simultaneously  a difficult political scenario – particularly in the Middle East (the Syrian case but not only that) – and to give some guidelines to reduce unemployment (with a focus on younger generations)  particularly reviving negotiations aimed to a free trade agreement between the two shores of the Atlantic, the “shadow” Italian delegation is launching – from a small city in Northern Italy (Pontida where in 1167 the Northern Italian cities swear to fight the German Roman Emperor “RedBeard”)  – shouts against international cooperation and the respect of his own self-engagements to deficit reducing.

Mr Berlusconi, annoyed by the several criminal cases against him all close to a negative end for him and also obviously frustrated of not being anymore on the international stage, was attacking Italy’s unavoidable first level of international cooperation: Europe.

So, while even the sclerotic G8 is working out a positive, cooperative attitude to turn a global recession into a global (and macro-regional)  recovery (including a serious fight against tax evasion and abuses of banking secrecy), our former leader (still very much adored by one Italian over three ) choose a retirement home run by the Northern micro separatist Party (“Lega Nord”) to launch a battle cry against the European (and German) fiscal austerity.     This guy is once again showing his total lack of national decorum.    He is behaving like a media star to a point that nobody and no political emergency can justify the complacency showed towards him by the Democratic Party.

This little farce (Andy Warhol style: “everyone can be famous for seconds) is not taking away from the scene the serious confrontation with Russia over Syria.   This time the G8 could have a crucial role and somehow it could  ricover part of its original mission.   Let’s see.

 

Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /web/htdocs/www.cosmopolitaly.net/home/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273