Archivio leggere e vedere

17/06/2013
fondamentalista

“Il fondamentalista riluttante” – Mira Nair

Non distolga il titolo insulso – ancorchè politicamente corretto – “Il fondamentalista riluttante” della regista indo-statunitense Mira Nair, è un film assolutamente da vedere.  Tratto dal romanzo omonimo di Mohsin Hamid vanta un cast (indo-pakistano ed anglosassone) dal giovane protagonista Riz Ahmed a Liev Schreiber (perfetto nel ruolo classico di giornalista contiguo ai servizi segreti statunitensi), a Kiefer Sutherland (anche lui tutto nel ruolo di analista finanziario internazionale, “predone” globale in cerca del giovane alter ego), Kate Hudson (la bella fidanzata del brillante pakistano globalizzato) ed infine la maschera cinematografica di Om Puri.

Trama classica: l’uomo, anzi un giovane uomo, in bilico tra due culture, due futuri, due appartenenze che non riescono ancora ad amalgamarsi in un credibile cosmopolitismo: dunque o brillante manager dell’“esproprio planetario”, ovvero leader “fondamentalista”. Ancorchè “riluttante”.    E allora?   Allora violenza.   E magra consolazione ricordare il vecchio filosofo italiano (liberale?!) che di fronte alla prevaricazione fascista esclamava: “la violenza è la levatrice della storia”.   Sarà.   Ma intanto distrugge, non crea vita.

ll film – fin troppo tecnicamente perfetto – di Nair lascia ovviamente il punto irrisolto, ma – intanto – gratifica con i colori, le atmosfere (fantastiche le musiche d’esordio nella penombra  di un night tradizionale pakistano mentre fuori si rapisce e si spara) e si fa capire con allusioni, stati d’animo, culture che collidono incessantemente in una coesistenza spazio-temporale ancora tutta precaria.   Appunto da vedere.

 

 

Ultimi post in leggere e vedere

“Magic in the moonlight”, Woody Allen

09/12/2014

“MAGIC IN THE MOONLIGHT” scritto e diretto da Woody Allen. Grazie, grazie ed ancora grazie all’antipatico – e un po’ ambiguo – Woody.   Un tocco magico che esiste ancora nonostante un’età ormai “veneranda” (ed una pluridecennale carriera che ...

“Il Giovane Favoloso”, scritto e diretto da Mario Martone.

28/10/2014

Eccoci: finalmente Martone ci ha dato un film che ci risparmia il rimpianto per il suo antico “L’amore molesto”. Passato a malapena indenne dalla prova dei “Traditori”/”Noi credevamo” ricavato dall’intelligente (ma assai “verbale” testo ...

“The Wolf of Wall Street”

29/01/2014

“The Wolf of Wall Street” diretto da Martin Scorsese con Leonardo Di Caprio, Jonah Hill, Matthew McConnaughey.     Tratto da un soggetto autobiografico di Jordan Belfort, un broker  di New York che terminò la sua ruggente corsa negli anni ...