Flash

11/07/2016

Flash | UOMINI E TOPI: ROMA, ITALIA, MONDO

wallpaper-ratatouille

 

Qui non ci si smentisce mai.    Si parte dall’allegra “conta” dei topi intorno al cassonetto nella borgata emblematica di Torbellamonaca (bambini trasformati in rilevatori statistici comunali) e si arriva al geniale slogan “sorci verdi”.   Video virale, link istantaneo ed in mezzo la “bambolina” a 5 stelle (verdi….): la neo-sindaca Virginia Raggi, quella che non aveva né tempo, né fantasia per esprimere le condoglianze della città ai genitori del povero studente americano triturato a morte dalla Città eterna al secondo giorno del suo viaggio di studio.

 

Eppure i 25 topolini spottati dai vispi pargoli hanno destato l’attenzione della “mammina di Roma” che oggi ha “ispezionato” la fauna dei rodenti della borgata.   Sortendone con la banale minaccia di multe, ammende e repressione.   Ma non con misure concrete contro i “roditori” annidati intorno al Campidoglio.  Che dire?  Tutto si polverizza, si mediatizza al livello più imbecille… e tutto continua come prima….

 

Purtroppo qui non si tratta del simpatico Ratatouille (vedasi…) bensì di una situazione complessiva che riecheggia piuttosto un‘ambientazione  degna di “Uomini e topi” (“Of Mice and Men” di john Steinbeck dedicato alla triste America del 1929).  Infatti tutto ritorna e ci vuole ben altro che un “tocco magico” – peraltro tutto da dimostrare – per aprire una fase nuova.   A Roma e nel vasto mondo…

 

Noi – diciamo l’Italia a partire proprio da Roma, ma non solo  – facciamo appunto del nostro meglio (cioè peggio…) per tuffarci sempre più in basso.   Ad occhi chiusi.   Ed il rapporto tra uomini e topi, cioè tra uomini e sotto-uomini è la prima arena del degrado.  Da noi il “caso Fermo” ne è l’ultimo emblema.    Qui si scopre che l’assassino e la vittima coincidono.  Forse anche perché è difficile assegnare la palma della discriminazione all’uno o all’altro.

 

 

Forse andrebbe più utilmente incriminato un personaggio come quel Matteo Salvini che – grazie al volpino “pompaggio” mediatico – ha diffuso (ricostruendoci sopra un intero partito…) un messaggio in cui “scimmia nera” è solo un divertente appellativo….      Senza contare il veleno diffuso a piene mani dal “Premier!” che per ben due anni ha tentato di instillare –invano – il messaggio dell’esclusione dei cittadini da qualunque potere (anche costituzionale…) di decidere il proprio destino.   Quello cioè a cui – asseritamente – penserebbe lui….  I risultati, formali e sostanziali, sono sotto gli occhi di tutti…..

 

Di questo stato di cose si è finalmente avveduto anche il suo principale “talent scout” (l’ingegner Carlo De Benedetti) che – in un lungo intervento sul “Corriere della Sera” – gli ha dato un garbato pre-benservito.  Dobbiamo aspettare l’autunno?   Deciderà l’Alfano?   O chi altri?   Altro che i 25 topolini di Torbellamonaca….

 

Intanto l’idiozia dilaga come un’ epidemia.  Un esempio.  La neo-assessora all’Ambiente della Giunta Raggi dichiara enfaticamente di essere sintonizzata con il “social network e, insomma, con il “territorio”.   La “nuova democrazia” rischia di essere peggiore della vecchia.  Certamente più idiota.

 

A Gotham City (Roma) è scoppiata la guerra: topi contro la “strega” AMA.   La fatina Virginia con i suoi folletti e tutte le Trilli disponibili sulla piazza è partita in guerra col pupo in braccio. Chi vincerà?

 

Speriamo anzi che il pupo non venga dotato di una pistola giocattolo perché rischierebbe di fare la fine dei ragazzini neri americani.  Sì, perché anche lì la farsa è degenerata in tragedia, meglio in un “ersatz” (surrogato..) di battaglia finale tra oppressi ed oppressori.   Il nero si abbatte, prima che ti abbatta. Una filosofia semplice.  Peccato che non funziona.

 

Ma non era questo Oltreoceano il faro della democrazia che doveva continuare a guidarci?

 

Il tutto in attesa del nuovo grande crack bancario,   Teniamoci forte.   Chiamiamo il buon Ratatouille, farà certamente meglio delle Autorità monetarie italiane ed europee.  Per non parlare di “Matteochissàquando”… Auguri e buon caldo nel Belpaese.

 

 

 

 

 

 

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | LA MONTAGNA INCINTA DI UN TOPOLINO

18/01/2018

Sono passati i due mesi (sic) “natalizi”  e, mentre manca poco più di un mese e mezzo alle tanto auspicate (ma da chi?) elezioni politiche, la situazione rimane quella di sempre.  Grave, ma non seria.

Di più: ogni evento ...
Leggi tutto

Flash | CHERCHEZ LA FEMME

15/12/2017

Quando nel 1854 – avete letto bene - Alexandre Dumas pubblicava la sua novella (“I Moicani di Parigi”) difficilmente avrebbe potuto indovinare il successo che avrebbe arriso alla sua espressione (e chiave narrativa) “cercate la donna”.  E, sia detto tra parentesi, neppure avrebbe potuto ...
Leggi tutto

Flash | ORA BASTA?

07/12/2017

E così siamo arrivati all’Immacolata Concezione, festa quanto mai problematica anche se – laicamente – presaga dell’ondata natalizia.     Che – quest’anno – si annuncia gravida più che di incognite (magari anche positive…) di sinistre aspettative.   Anzi potremmo dire ricca soltanto di ...
Leggi tutto

Flash | ANCORA IL PAPA

28/11/2017

Mentre la situazione politica (pre-elettorale?) italiana continua ad avvilupparsi tra insulsaggini, diversioni e testimonianze di irresponsabilità verso l’impasse nazionale, è ancora lui – il Papa – a prendere il “toro per le corna” e ad affrontare nodi umani e scacchieri strategici sul ...
Leggi tutto

Flash | BLACK FRIDAY

25/11/2017

La stagione terroristica natalizia è partita ieri con sangue e fragore: il sangue nel Sinai egiziano, il fragore a Londra alla stazione di metropolitana di Oxford Circus.   I due eventi evidentemente incommensurabili hanno in comune un solo elemento di fondo: l’instabilità ...
Leggi tutto

Flash | MORTI DI PALLONE?

14/11/2017

L’inglorioso zero a zero nel tempio del calcio milanese di San Siro e la conseguente esclusione dai mondiali del calcio del prossimo anno potrebbe  tradursi in un vero e proprio “de profundis” per l’auto (e non solo “auto”…) immagine nazionale.   Dagli e dagli lo “stellone” ...
Leggi tutto

Flash | OSTIA: L’ATLANTIC CITY DE NOANTRI

09/11/2017

Donald Trump che – come è noto – ricopre per volontà degli elettori statunitensi (e – a quanto pare – del KGB russo…) l’incarico di leader del “mondo libero” si trova in questi giorni a Pechino ove può constatare – rinchiuso nella successione rituale di cortili della Città proibita – ...
Leggi tutto

Flash | IL MONDO CAMBIA, L’ITALIA NO

24/10/2017

Mentre Donald Trump si accinge ad una serie di incontri nelle Filippine (ospite del feroce Dutertre…) cioè ben dentro quel Pacifico che rischia di sparire dalla panoplia delle sfere di influenza nord-americana, mentre il nuovo Mao (Xi Jinping) inaugura il “secolo” cinese e perfino mentre il ...
Leggi tutto