Flash

11/07/2016

Flash | UOMINI E TOPI: ROMA, ITALIA, MONDO

wallpaper-ratatouille

 

Qui non ci si smentisce mai.    Si parte dall’allegra “conta” dei topi intorno al cassonetto nella borgata emblematica di Torbellamonaca (bambini trasformati in rilevatori statistici comunali) e si arriva al geniale slogan “sorci verdi”.   Video virale, link istantaneo ed in mezzo la “bambolina” a 5 stelle (verdi….): la neo-sindaca Virginia Raggi, quella che non aveva né tempo, né fantasia per esprimere le condoglianze della città ai genitori del povero studente americano triturato a morte dalla Città eterna al secondo giorno del suo viaggio di studio.

 

Eppure i 25 topolini spottati dai vispi pargoli hanno destato l’attenzione della “mammina di Roma” che oggi ha “ispezionato” la fauna dei rodenti della borgata.   Sortendone con la banale minaccia di multe, ammende e repressione.   Ma non con misure concrete contro i “roditori” annidati intorno al Campidoglio.  Che dire?  Tutto si polverizza, si mediatizza al livello più imbecille… e tutto continua come prima….

 

Purtroppo qui non si tratta del simpatico Ratatouille (vedasi…) bensì di una situazione complessiva che riecheggia piuttosto un‘ambientazione  degna di “Uomini e topi” (“Of Mice and Men” di john Steinbeck dedicato alla triste America del 1929).  Infatti tutto ritorna e ci vuole ben altro che un “tocco magico” – peraltro tutto da dimostrare – per aprire una fase nuova.   A Roma e nel vasto mondo…

 

Noi – diciamo l’Italia a partire proprio da Roma, ma non solo  – facciamo appunto del nostro meglio (cioè peggio…) per tuffarci sempre più in basso.   Ad occhi chiusi.   Ed il rapporto tra uomini e topi, cioè tra uomini e sotto-uomini è la prima arena del degrado.  Da noi il “caso Fermo” ne è l’ultimo emblema.    Qui si scopre che l’assassino e la vittima coincidono.  Forse anche perché è difficile assegnare la palma della discriminazione all’uno o all’altro.

 

 

Forse andrebbe più utilmente incriminato un personaggio come quel Matteo Salvini che – grazie al volpino “pompaggio” mediatico – ha diffuso (ricostruendoci sopra un intero partito…) un messaggio in cui “scimmia nera” è solo un divertente appellativo….      Senza contare il veleno diffuso a piene mani dal “Premier!” che per ben due anni ha tentato di instillare –invano – il messaggio dell’esclusione dei cittadini da qualunque potere (anche costituzionale…) di decidere il proprio destino.   Quello cioè a cui – asseritamente – penserebbe lui….  I risultati, formali e sostanziali, sono sotto gli occhi di tutti…..

 

Di questo stato di cose si è finalmente avveduto anche il suo principale “talent scout” (l’ingegner Carlo De Benedetti) che – in un lungo intervento sul “Corriere della Sera” – gli ha dato un garbato pre-benservito.  Dobbiamo aspettare l’autunno?   Deciderà l’Alfano?   O chi altri?   Altro che i 25 topolini di Torbellamonaca….

 

Intanto l’idiozia dilaga come un’ epidemia.  Un esempio.  La neo-assessora all’Ambiente della Giunta Raggi dichiara enfaticamente di essere sintonizzata con il “social network e, insomma, con il “territorio”.   La “nuova democrazia” rischia di essere peggiore della vecchia.  Certamente più idiota.

 

A Gotham City (Roma) è scoppiata la guerra: topi contro la “strega” AMA.   La fatina Virginia con i suoi folletti e tutte le Trilli disponibili sulla piazza è partita in guerra col pupo in braccio. Chi vincerà?

 

Speriamo anzi che il pupo non venga dotato di una pistola giocattolo perché rischierebbe di fare la fine dei ragazzini neri americani.  Sì, perché anche lì la farsa è degenerata in tragedia, meglio in un “ersatz” (surrogato..) di battaglia finale tra oppressi ed oppressori.   Il nero si abbatte, prima che ti abbatta. Una filosofia semplice.  Peccato che non funziona.

 

Ma non era questo Oltreoceano il faro della democrazia che doveva continuare a guidarci?

 

Il tutto in attesa del nuovo grande crack bancario,   Teniamoci forte.   Chiamiamo il buon Ratatouille, farà certamente meglio delle Autorità monetarie italiane ed europee.  Per non parlare di “Matteochissàquando”… Auguri e buon caldo nel Belpaese.

 

 

 

 

 

 

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | IL BARBIERE E IL QUIRINALE

04/04/2018

Questa mattina, passato il moscio interludio pasquale, si stava cercando di sintonizzarsi con l’ansia della nomenklatura – vecchia e nuova – per l’apertura delle consultazioni al Quirinale, anzi della “stagione” (dati i tempi previsti…) che il Presidente della Repubblica dedicherà a ...
Leggi tutto

Flash | LA GUERRA DEI BOTTONI

26/03/2018

Quella che si è combattuta nel fine settimana è stata - più che una guerra – una serie di scaramucce servite non solo a fissare chi ha vinto e chi ha perso il 4 marzo, quanto piuttosto - in perfetta analogia con la “guerra dei bottoni” (famoso e delizioso film francese del – pensate un po’ – ...
Leggi tutto

Flash | ZUCKERBERG NELLA POLVERE, CASALEGGIO SUGLI ALTARI

21/03/2018

Mentre nell’emisfero Nord (quello in cui ci troviamo…) comincia oggi la primavera…. E mentre una pletora di Mamozi (tanto insignificanti quanto privi di contenuti reali, dichiarati e – magari – contrapposti) si disputano il corpo sfatto della democrazia repubblicana e delle sue ...
Leggi tutto

Flash | UN MONDO DI SPIE?

16/03/2018

L’attualità internazionale (non diversamente da quella nostra, “domestica”) sta virando continuamente in una dispersione di fatti minuti che sembrano “inventati” apposta per distrarre da una realtà complessiva tanto angosciosa quanto inafferrabile.   Nel vasto mondo il recente ...
Leggi tutto

Flash | ALDO MORO E DINTORNI

14/03/2018

“Non credo ora opportuno un accoglimento in modo appropriato della richiesta.  Prego leggere e riferire”.   Suona così un appunto (che ancora custodisco da qualche parte) firmato dall’allora Ministro degli Esteri Aldo Moro ed indirizzatomi in qualità di dirigente sindacale (per il Sindacato ...
Leggi tutto

Flash | DALLA “DITTA” A CALIGOLA E ALLE CALENDE

09/03/2018

Ormai archiviato il patetico ed infantile titolo di apertura del “Fatto quotidiano” del 5 marzo “CAMBIA TUTTO”, la crisi post-elettorale sta trascolorando in una farsa quotidiana che soltanto il serioso Presidente Mattarella può richiamare a – udite udite! – alla ...
Leggi tutto

Flash | VINCITORI E VINTI

05/03/2018

E così eccoci qui: un mare di macerie, un Paese definitivamente frastornato, in breve il nulla che sconfigge il male che affligge il Belpaese (ma è ancora tale?) da un quarto di secolo ovvero dall’irrisolto dramma di “mani pulite” del 1992.   Per non parlare della cesura reazionaria che fu ...
Leggi tutto

Flash | PINOCCHIO, MANGIAFUOCO E L’OPERAZIONE SAN GENNARO

28/02/2018

A quattro giorni dalle elezioni politiche, appare più che mai valida la nota battuta della “situazione che è grave ma non seria”.  In breve una sorta di condanna nazionale alla persistente, ed anzi aggravata, condizione di minorità in cui l’Italia tende sempre a trovarsi non appena  - come ...
Leggi tutto