Flash

10/12/2013

Flash

adesso

Adesso! o Adesso?
Ci sono due modi per rappresentare i risultati delle “Primarie dell’Immacolata”, ovvero il successo  annunciato del Sindaco Renzi, la netta sconfitta del quadro “colto” Cuperlo, la significativa ma modesta affermazione dell’intelligente Civati: il primo quello adottato in pompa magna dai media – e ovviamente dalla “squadra” vincente – è quello del fotogramma iniziale di uno splendido film che avvolgerà di giorno in giorno il Paese in un aura rosa di rinnovamento, ottimismo ed apertura verso il futuro.     La musica di sottofondo è rassicurante ed incoraggiante, sprizza gioventù e voglia di… “fare”.    Il secondo modo – assai più grigio e più convincente per chi scrive – è quello di una fotografia “di genere” dello stesso tenore che però finisce esattamente dove comincia.    Speriamo di sbagliare ed intanto esaminiamone i dettagli, ricordando da subito che una delle più belle immagini d’amore di tutti i tempi (il bacio tra innamorati di fronte all’Hotel de Ville di Parigi all’indomani della Liberazione) fu il frutto di un buon lavoro preparatorio e non uno “scatto” rubato alla realtà.

Certamente (come testimoniano le cronache di un corrucciato D’Alema elegantemente incappottato nell’imitazione dello statista “progressista” di rango internazionale…) una pagina si è chiusa e una nomenklatura che aveva saputo trovare il suo Cernienko, ma non l’Andropov né tanto meno il proprio Gorbaciov esce di scena portandosi auspicabilmente via anche la zavorra dei vecchi amici democristiani (tipo la Bindi).   Certamente il non particolarmente felice nella storia patria “largo ai giovani” integrato da un rovesciamento di “genere” (più donne che uomini…) registra un’affermazione storica.    Dunque un preludio? Boh?   Infatti le anticipazioni delle più assertive componenti del “team” (si viaggia infatti dalla provincia toscana al vasto mondo anglofono…)   riecheggiano per arroganza ed infantile compiacimento non privo di una qualche cattiveria l’indimenticabile “grillina” Roberta Lombardi…un’esempio televisivo si è già avuto con una tale Alessia Morani bersaniana prima, e adesso renziana.    Si calmeranno, ma certamente la prima impressione – di fronte alla gravità dei problemi sul tappeto – è non di energia bensì di inadeguatezza.

In ogni caso l’auspicato (da Renzi) trapasso dei poteri governativi non è né per oggi, né per domani: il calendario di continuo aggiornato dalla “formica” Letta (il 2014 con la sua annunciata e sfolgorante “ripresa”, il 2015 con la storica e contemporanea Expo’ di Milano, e via così con le magnifiche sorti e progressive) lascia ampi spazi temporali di apprendimento e di “coabitazione”….

Certo è che la “foto” e il “film” vanno contestualizzati in una crisi che – nei dati e negli “stati d’animo” non ha precedenti per negatività nella storia dell’Italia repubblicana.    Cancellarla dai fotogrammi non servirà e, pertanto, possiamo aspettarci molto di peggio dei “forconi” e perfino dei “no Tav”, mentre d’altro canto il prospettato passaggio dall’era berlusconiana a quella “blairiana” (senza le preventive lacrime e sangue thatcheriane…) non pare congruo a far fare al Paese quel lavacro di trentennali e perpetui ostacoli ad una consensuale modernità senza la quale il futuro rimane soltanto un “cul de sac”.

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | MATTANZA TRA ISRAELE E PALESTINA, GRAND HOTEL IN ITALIA

15/05/2018

Sessanta morti a Gaza: civili, adolescenti e perfino bambini.  Tutti uccisi anche con armi da guerra nell’isterica reazione israeliana di fronte alla più che legittima protesta palestinese di fronte ai “festeggiamenti” per l’apertura in Gerusalemme dell’unica Ambasciata ...
Leggi tutto

Flash | SARA’ UNA RISATA…

11/05/2018

“Sarà una risata … che vi seppellirà”… è con questo ritornello antico (ed un po’ auto-malaugurante…) che tornando nel Belpaese veniamo seguendo gli stupefacenti eventi che – dopo due mesi -  dovrebbero archiviare le elezioni “politiche” del 4 marzo.   D’altro canto che più dire ...
Leggi tutto

Flash | IL BARBIERE E IL QUIRINALE

04/04/2018

Questa mattina, passato il moscio interludio pasquale, si stava cercando di sintonizzarsi con l’ansia della nomenklatura – vecchia e nuova – per l’apertura delle consultazioni al Quirinale, anzi della “stagione” (dati i tempi previsti…) che il Presidente della Repubblica dedicherà a ...
Leggi tutto

Flash | LA GUERRA DEI BOTTONI

26/03/2018

Quella che si è combattuta nel fine settimana è stata - più che una guerra – una serie di scaramucce servite non solo a fissare chi ha vinto e chi ha perso il 4 marzo, quanto piuttosto - in perfetta analogia con la “guerra dei bottoni” (famoso e delizioso film francese del – pensate un po’ – ...
Leggi tutto

Flash | ZUCKERBERG NELLA POLVERE, CASALEGGIO SUGLI ALTARI

21/03/2018

Mentre nell’emisfero Nord (quello in cui ci troviamo…) comincia oggi la primavera…. E mentre una pletora di Mamozi (tanto insignificanti quanto privi di contenuti reali, dichiarati e – magari – contrapposti) si disputano il corpo sfatto della democrazia repubblicana e delle sue ...
Leggi tutto

Flash | UN MONDO DI SPIE?

16/03/2018

L’attualità internazionale (non diversamente da quella nostra, “domestica”) sta virando continuamente in una dispersione di fatti minuti che sembrano “inventati” apposta per distrarre da una realtà complessiva tanto angosciosa quanto inafferrabile.   Nel vasto mondo il recente ...
Leggi tutto

Flash | ALDO MORO E DINTORNI

14/03/2018

“Non credo ora opportuno un accoglimento in modo appropriato della richiesta.  Prego leggere e riferire”.   Suona così un appunto (che ancora custodisco da qualche parte) firmato dall’allora Ministro degli Esteri Aldo Moro ed indirizzatomi in qualità di dirigente sindacale (per il Sindacato ...
Leggi tutto

Flash | DALLA “DITTA” A CALIGOLA E ALLE CALENDE

09/03/2018

Ormai archiviato il patetico ed infantile titolo di apertura del “Fatto quotidiano” del 5 marzo “CAMBIA TUTTO”, la crisi post-elettorale sta trascolorando in una farsa quotidiana che soltanto il serioso Presidente Mattarella può richiamare a – udite udite! – alla ...
Leggi tutto