Flash

10/12/2013

Flash

adesso

Adesso! o Adesso?
Ci sono due modi per rappresentare i risultati delle “Primarie dell’Immacolata”, ovvero il successo  annunciato del Sindaco Renzi, la netta sconfitta del quadro “colto” Cuperlo, la significativa ma modesta affermazione dell’intelligente Civati: il primo quello adottato in pompa magna dai media – e ovviamente dalla “squadra” vincente – è quello del fotogramma iniziale di uno splendido film che avvolgerà di giorno in giorno il Paese in un aura rosa di rinnovamento, ottimismo ed apertura verso il futuro.     La musica di sottofondo è rassicurante ed incoraggiante, sprizza gioventù e voglia di… “fare”.    Il secondo modo – assai più grigio e più convincente per chi scrive – è quello di una fotografia “di genere” dello stesso tenore che però finisce esattamente dove comincia.    Speriamo di sbagliare ed intanto esaminiamone i dettagli, ricordando da subito che una delle più belle immagini d’amore di tutti i tempi (il bacio tra innamorati di fronte all’Hotel de Ville di Parigi all’indomani della Liberazione) fu il frutto di un buon lavoro preparatorio e non uno “scatto” rubato alla realtà.

Certamente (come testimoniano le cronache di un corrucciato D’Alema elegantemente incappottato nell’imitazione dello statista “progressista” di rango internazionale…) una pagina si è chiusa e una nomenklatura che aveva saputo trovare il suo Cernienko, ma non l’Andropov né tanto meno il proprio Gorbaciov esce di scena portandosi auspicabilmente via anche la zavorra dei vecchi amici democristiani (tipo la Bindi).   Certamente il non particolarmente felice nella storia patria “largo ai giovani” integrato da un rovesciamento di “genere” (più donne che uomini…) registra un’affermazione storica.    Dunque un preludio? Boh?   Infatti le anticipazioni delle più assertive componenti del “team” (si viaggia infatti dalla provincia toscana al vasto mondo anglofono…)   riecheggiano per arroganza ed infantile compiacimento non privo di una qualche cattiveria l’indimenticabile “grillina” Roberta Lombardi…un’esempio televisivo si è già avuto con una tale Alessia Morani bersaniana prima, e adesso renziana.    Si calmeranno, ma certamente la prima impressione – di fronte alla gravità dei problemi sul tappeto – è non di energia bensì di inadeguatezza.

In ogni caso l’auspicato (da Renzi) trapasso dei poteri governativi non è né per oggi, né per domani: il calendario di continuo aggiornato dalla “formica” Letta (il 2014 con la sua annunciata e sfolgorante “ripresa”, il 2015 con la storica e contemporanea Expo’ di Milano, e via così con le magnifiche sorti e progressive) lascia ampi spazi temporali di apprendimento e di “coabitazione”….

Certo è che la “foto” e il “film” vanno contestualizzati in una crisi che – nei dati e negli “stati d’animo” non ha precedenti per negatività nella storia dell’Italia repubblicana.    Cancellarla dai fotogrammi non servirà e, pertanto, possiamo aspettarci molto di peggio dei “forconi” e perfino dei “no Tav”, mentre d’altro canto il prospettato passaggio dall’era berlusconiana a quella “blairiana” (senza le preventive lacrime e sangue thatcheriane…) non pare congruo a far fare al Paese quel lavacro di trentennali e perpetui ostacoli ad una consensuale modernità senza la quale il futuro rimane soltanto un “cul de sac”.

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | EUROPA: IL MARCIO E’ SICURO, IL NUOVO UN PO’ MENO

13/06/2017

Poiché l’Italia ce l’abbiamo ora sott’occhio, è dal Belpaese che iniziamo questa breve rassegna.   Le elezioni amministrative in varie città italiane hanno – finalmente – fornito una prova del fatto che gli Italiani continuano in qualche misura a pensare e a difendersi dalla ...
Leggi tutto

Flash | ECCOCI DACCAPO

07/06/2017

E così eccoci di nuovo punto e daccapo. Un po’ più di mezzo anno è trascorso dal referendum “costituzionale” del 4 dicembre che avrebbe dovuto sancire l’eclissi popolare del nuovo (autoproclamato…) “rieccolo” nazionale Matteo Renzi.  Ed invece – con il fantasmagorico progetto di castrazione ...
Leggi tutto

Flash | BRIGITTE, MARIA ELENA, VIRGINIA E LE ALTRE

10/05/2017

Di “nonna” Brigitte Macron abbiamo già parlato.  Altro non si può dire se non che il giovanilismo mediatico della “scoperta” Macron è stato “speziato” con la saggia maturità della sua mentore.   Ben diverse – forse miserabili – le storie che ci vengono dal Belpaese.  Sempre meno ...
Leggi tutto

Flash | LE “NOVITA’” DI PARIGI

08/05/2017

E’ un antico ricordo letterario di quando le mercerie più periferiche del mondo presentavano i prodotti della Madrepatria con il fatidico cartello “novità di Parigi”: un richiamo irresistibile per i compratori e soprattutto le compratrici “coloniali” o di provincia.  Ed è quanto ci è balzato ...
Leggi tutto

Flash | PARLAR D’ALTRO

05/05/2017

Mentre siamo alla vigilia del cruciale secondo turno dell’elezione presidenziale francese (nelle quali la scelta è tra un levigato robot e una pasionaria fascista), a tre settimane dal Vertice G7 di Taormina oltre naturalmente in presenza dell’impasse sulla legge elettorale in Italia e ...
Leggi tutto

Flash | FRANCIA. FUSIONE DEL SECOLO TRA ROTSCHILD ED ELISEO

24/04/2017

“En Marche” un trionfo annunciato del peggiore. Quello che l’Italia aveva già conosciuto con Berlusconi prima e con Renzi poi si è pericolosamente avvicinato (in attesa del secondo turno delle elezioni presidenziali) con l’entrata in ballottaggio della “creaturina” della Banca Rotschild e co ...
Leggi tutto

Flash | SPARI A PARIGI, STRETTE DI MANO A WASHINGTON

21/04/2017

Il calendario globale ha le sue scadenze ed i suoi imprevisti.  Tra le “scadenze” c’è evidentemente (e sia detto senza cinismo alcuno: si tratta di coincidenza prescritta…) la sparatoria nel centro di Parigi tra l’Arco di Trionfo e Piazza della Concorde.  Ovvero tra l’”alfa e l’omega” di ...
Leggi tutto

Flash | “TUTTI GIU’ PER TERRA”

19/04/2017

Le ultime notizie danno l’”Armada” statunitense già diretta verso la Corea del Nord ed il suo improbabile dittatore come in piena retromarcia rispetto all’itinerario nel Pacifico verso il Mar Cinese settentrionale.  Allo stato possiamo solo pensare che la “Navy” (a differenza delle allegre ...
Leggi tutto