Flash

29/11/2013

Flash

SIPA ICONO : MORT DE NAPOLEON DANS L'ILE  DE SAINTE HELENE LE 5 MAI 1821 - GRAVURE

Ok: l’uomo nero non c’è più e – salvo un’improbabile resurrezione in formato “zombie” – non dovrebbe più tornare,  affidato – come è – ad una pattuglia di gremlin eterodiretti (e, dunque, ormai decerebrati) e fianco a fianco di “omuncoli” (per usare la celebre definizione che l’allora Presidente Saragat affibbiò al suo pupillo Tanassi, quello dello scandalo Lockeed) ormai impegnati nel proprio riciclaggio”.  Più o meno assistito dai volenterosi “antagonisti” democratici dei quali ormai sono i volenterosi supporter.  E qui sta il punto, non nella tuttora variopinta “armada” del centro-destra.

Ma per conoscere il “cast” del PD (“nucleo d’acciaio” del Governo Letta) occorrerà avere un po’ di pazienza fino alla Festa dell’Immacolata e  a quell’8 dicembre fatidico giorno dello scontro finale tra i tre “pulcini” – per così dire – della “covata” del Nazareno (già Botteghe Oscure – che né Renzi, né Civati hanno mai conosciuto – e poi del “Loft” veltroniano…).   In breve due “giovanotti” ed un redivivo “unto” non dal Signore, ma da D’Alema in persona, il “mittel-Europeo” Cuperlo.  Ai lati del ring il “Conte Zio” Epifani, lo stesso che seppellì la CGIL di Sergio Cofferati, “colpevole” di aver mobilitato svariati milioni di lavoratori e cittadini.  E noto anche per avere ristretto i problemi dei lavoratori e pensionati a “un centinaio di euro in più”…

Cosa tutto ciò abbia a che fare con l’agenda urgente del Paese (ancora tutta da scrivere…) è un mistero.     Non a caso il primo – e unico – confronto tra i tre pulcini avverrà già questa sera con un formato da “X Factor”.    Poi l’8 dicembre il voto, poi… poi..   Ed intanto il “Giovane Letta” continua a girare il mondo (a spese nostre…)  in una infaticabile auto-campagna: per conto di chi? Boh?… Sé stesso?  Il Presidente della Repubblica?    Al momento quest’ultimo ha deciso di non “fare finta di niente” di fronte al cambio di maggioranza dopo l’uscita dal Governo della neonata Forza Italia e di affidare a Letta un “passaggio” parlamentare che si concluderà con l’inevitabile “fiducia”.

In breve una sceneggiatura così perfetta e completa da far invidia al primo “Posto al sole”.  Per la generalità degli Italiani invece fa freddo, molto freddo: la legge di bilancio (detta – tanto per dire – di “stabilità”)  non darà nessuna indicazione e toglierà tantissimo, a partire dall’IMU camuffata e dalla “solidarietà” forzosa tra poveracci e meno poveracci.  Ovviamente senza nulla togliere a questa stucchevole, superfetata, nomenklatura.  Ed infine perché mai uno dei tre “selezionati” per le finali del Concorso “nuova Italia democratica” dovrebbe – o potrebbe – guidarci fuori da una crisi che in Italia non è cominciata non nel 2008 ma ben prima.  E, ahimè, prima dell’uomo “cattivo” di Arcore.

Infine, per i cultori del “noir” si raccomanda la lettura dei vari testi su “Napoleone a Sant’Elena”.  Il “formato” non è esattamente quello di Berlusconi ad Arcore, ma – come si vedrà – poco ci manca…

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | C’E’ DEL MARCIO IN ITALIA

01/09/2017

La celebre frase pronunciata nell’Amleto di Shakespeare (e riferita alla Danimarca di mezzo millennio fa…) si attaglia perfettamente all’Italia di questo – ultimo – scorcio estivo.   Anche qui ci sono gli spettri ma – almeno fino ad ora – questo caso di cose non solo non genera ...
Leggi tutto

Flash | L’”APARTHEID” UNIVERSALE

29/08/2017

“… i meccanismi che hanno portato all’edificazione di un “apartheid universale” non hanno potuto impedire all’umanità di esprimere una tendenza oggettiva (sia pure nella sola forma consentita alla specie, in quelle condizioni, ovvero la riproduzione) che preme per una trasformazione globale. ...
Leggi tutto

Flash | AD AMBURGO I PADRONI DEL MONDO

07/07/2017

Mentre scriviamo è in corso ad Amburgo il vertice G20 (versione allargata di quel G8 inconcludentemente tenutosi – per turno – in Italia a Taormina poco più di un mese fa.   Entrambe le assise, ma questa attuale più rispondente al peso economico e geo-strategico dell’insieme degli ...
Leggi tutto

Flash | DA FANTOZZI A GRILLO E RENZI

04/07/2017

La triste scomparsa del comico (e non solo) Paolo Villaggio ci ha colpito più di quanto non abbia fatto la prevista raffica di dati negativi sull’occupazione… Infatti ci avrebbero stupito di più dati di segno positivo… e cioè del tutto incongrui con la condizione di un Paese che – al di là ...
Leggi tutto

Flash | PERIFERIA D’EUROPA

23/06/2017

Sarà pure vero che gli indicatori macro-economici segnalano impercettibili movimenti nel quadro economico italiano, ma – oltre al fatto di essere alla coda della non brillante Europa – il Belpaese rimane inerte e senza speranza.   Anzi soffuso di sinistri presagi… confermati ad ...
Leggi tutto

Flash | EUROPA: IL MARCIO E’ SICURO, IL NUOVO UN PO’ MENO

13/06/2017

Poiché l’Italia ce l’abbiamo ora sott’occhio, è dal Belpaese che iniziamo questa breve rassegna.   Le elezioni amministrative in varie città italiane hanno – finalmente – fornito una prova del fatto che gli Italiani continuano in qualche misura a pensare e a difendersi dalla ...
Leggi tutto

Flash | ECCOCI DACCAPO

07/06/2017

E così eccoci di nuovo punto e daccapo. Un po’ più di mezzo anno è trascorso dal referendum “costituzionale” del 4 dicembre che avrebbe dovuto sancire l’eclissi popolare del nuovo (autoproclamato…) “rieccolo” nazionale Matteo Renzi.  Ed invece – con il fantasmagorico progetto di castrazione ...
Leggi tutto

Flash | BRIGITTE, MARIA ELENA, VIRGINIA E LE ALTRE

10/05/2017

Di “nonna” Brigitte Macron abbiamo già parlato.  Altro non si può dire se non che il giovanilismo mediatico della “scoperta” Macron è stato “speziato” con la saggia maturità della sua mentore.   Ben diverse – forse miserabili – le storie che ci vengono dal Belpaese.  Sempre meno ...
Leggi tutto