Flash

It-Next 09/08/2013

FLASH 9 AGOSTO

20130808_c4_esposito-

Confessiamolo: aver paragonato la sentenza della Cassazione sulla montagna di denaro trasferita clandestinamente in qualche “paradiso” da Berlusconi e dalla sua Mediaset al voto del 25 luglio del 1943 con cui il “Gran Consiglio” del Fascismo dichiarava la chiusura per l’Italia del ventennio mussoliniano era un inguaribile eccesso di ottimismo.

Questa estate 2013 non ha nulla a che vedere con quella febbrile del 1943 in cui – pur tra i mille intrighi raccontati da Paolo Monelli in Roma 1943 e che ci sono stati tramandati fino a quando la memoria è stata un valore – si ponevano le basi per la “rinascita” nazionale. Il torpore ferragostano stempera i mille rivoli di una furoreggiante idiozia (la vera moda dell’estate) e fino a settembre: ognuno per sé, secchiello, paletta, Billionaire, anziani a “godersi” l’aria condizionata dei supermercati senza poter fare una spesa decente. Insomma chi se ne fotte… anzi le “code” sono peggio di eventi che sembravano “epocali”.

Tre i casi – tra i tanti – da citare. Il giudice di Cassazione Esposito – dopo aver emesso una sentenza ineccepibile e dunque “storica”- ha deciso di autocelebrarsi pubblicamente fornendo agli orfani di Berlusconi un terreno di cultura per i propositi di “revanche”: quanto a lui non rischia certo la fucilazione nel “carcere degli scalzi” di Verona” (che toccò ai firmatari dell’ordine del giorno Grandi a partire da Galeazzo Ciano genero del Duce), bensì la prevedibile reprimenda del Consiglio superiore della Magistratura convocato “ad horas”, e cioè ai primi di settembre…

In sequenza si potrebbe avere l’intronazione di Marina Berlusconi a capo del partito di famiglia, assicurando all’Italia la prosecuzione di una saga che fa impallidire tutte le Dallas e le Beautiful, rinverdendo sulla scena mediatica globale i fasti del nostro cosmopolitismo rinascimentale. Poco male se questa “telenovela” assomiglia più a “Emergency Room” che alle lussuriose praterie e alle trivelle petrolifere.

Da ultimo (come sempre) i conciliaboli nel PD: Congresso – forse – a fine novembre, zero piattaforma programmatica, complottismo ad oltranza in una autoreferenzialità che il pontificato Ratzinger era un gioco da ragazzi.

Per guarnire questo “horror vacui” un tonitruante “Giovane Letta” che annuncia la fine del “femminicidio” e – per domani – la polizia anti-omofobica. Divertente in un Paese che nomina al vertice del Senato un tipo che paragona una Ministro nera ad un orango e che annovera poliziotti che apostrofano la deportanda moglie kazaka di un dissidente come “tu, puttana russa”…

Evviva. Buon Ferragosto.

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | GRILLO E IL BUON DIO

16/02/2018

Ancora non basta.   La  “scoperta” che il movimento “Cinque stelle” (ancora con questo insulso nome…) truccava i propri stessi impegni “steccando” qua e là un po’ delle risorse pubbliche (indennità parlamentari) da destinare – udite udite – alle “piccole imprese” non ha incrinato (stando ai ...
Leggi tutto

Flash | RINCOGLIONITI?

12/02/2018

Che gli Italiani siano “a pezzi” è evidente constatazione.   Perfino la sagra nazional-popolare di tardo inverno (o precoce primavera?) di Sanremo è passata con una specie di innocuo auto-trionfo ma senza lasciare traccia alcuna.   Certamente le sensibilità e le capacità di ...
Leggi tutto

Flash | IL “MALIGNO” DALLE ALPI AL LILIBEO

30/01/2018

Prima di tutto due parole sul nuovo scandalo (a poco dire…) dell’industria automobilistica tedesca che, evidentemente non paga di aver taroccato dati sull’inquinamento di alcuni tipi di vetture, è passata alla “dimostrazione” che i suoi motori diesel non fanno poi troppo male…   E ...
Leggi tutto

Flash | DA DAVOS AL CAIRO PASSANDO PER ROMA

25/01/2018

La settimana che si sta chiudendo non offre granchè salvo forse una rinfrescante tregua nella più squallida campagna elettorale della storia repubblicana dell’Italia: tasso d’interesse da parte dei cittadini (esistono ormai solo figurativamente e non riescono evidentemente a svegliarsi e ...
Leggi tutto

Flash | LA MONTAGNA INCINTA DI UN TOPOLINO

18/01/2018

Sono passati i due mesi (sic) “natalizi”  e, mentre manca poco più di un mese e mezzo alle tanto auspicate (ma da chi?) elezioni politiche, la situazione rimane quella di sempre.  Grave, ma non seria.

Di più: ogni evento ...
Leggi tutto

Flash | CHERCHEZ LA FEMME

15/12/2017

Quando nel 1854 – avete letto bene - Alexandre Dumas pubblicava la sua novella (“I Moicani di Parigi”) difficilmente avrebbe potuto indovinare il successo che avrebbe arriso alla sua espressione (e chiave narrativa) “cercate la donna”.  E, sia detto tra parentesi, neppure avrebbe potuto ...
Leggi tutto

Flash | ORA BASTA?

07/12/2017

E così siamo arrivati all’Immacolata Concezione, festa quanto mai problematica anche se – laicamente – presaga dell’ondata natalizia.     Che – quest’anno – si annuncia gravida più che di incognite (magari anche positive…) di sinistre aspettative.   Anzi potremmo dire ricca soltanto di ...
Leggi tutto