Flash

24/10/2013

Flash

taciilnemico

“Taci, il nemico ti ascolta”: roba del passato, anticaglia: ora il motto è diventato: “taci, l’amico ti ascolta”.  Da Parigi a Berlino, passando per Brasilia e Caracas (ma – magari – qui c’era da aspettarselo…) e finendo a Roma, si scopre che la potente, potentissima NSA statunitense – la National Security Agency spiava milioni di comunicazioni con il suo mega-programma Prism.

Per farne che? Semplice: per difenderci dai rischi terroristici… e ingrato chi non ci crede e pensa – come in prima fila la elettoralmente e politicamente trionfante Cancelliera Merkel (sì, proprio lei, la “culona” “inscopabile” – da chi, da lui?- come la definiva il nostro ex Premier venendone ripagato secondo le cronache stampa con un: “poverino, è impotente”) che ha investito il Presidente Obama della più ferma protesta.  Di fatto rifiutando le giustificazioni – ed i futuri impegni – di rispetto – se non altro – della privacy dei Capi di Stato e di Governo amici.

Quanto all’Italia (la cui Ambasciata in Washington secondo la “talpa” Snowden sarebbe stata spiata, come del resto già risultava da Wikileaks) l’incontro di ieri tra il Segretario di Stato Kerry (in missione europea “riparatrice”), il Premier Letta e la Ministro degli Esteri Bonino, non risulta che sia stata investita da particolare eccitazione.    Anzi, una serie di incontri “tecnici” avvenuti già la scorsa estate avevano fornito adeguate (così si dice) rassicurazioni. Senza contare che il Sottosegretario con delega all’intelligence (Marco Minniti, già sodale di D’Alema) è un ex comunista e – come tale – non del tutto “sicuro” (o troppo sicuro, come tutti i “convertiti”) per l’“amico Americano”… Insomma per noi tutto a posto, salvo i prevedibili mugugni dei 5Stelle e di Sel.

E, del resto, non avendo particolari autonomi interessi da difendere perché ci si dovrebbe preoccupare per l’ennesima sbavatura dell’intelligence elettronica statunitense…

Diverso il caso della Germania che – nella prospettiva di un rilancio politico dell’Unione già oggi e domani nel Vertice Europeo – non può verosimilmente “far finta di niente”.  Si vedrà.

D’altro canto già un quindicennio fa l’esistenza della rete “planetaria” di “Echelon” (quella che poteva “ascoltare” il Papa nel suo studio…) aveva tracciato i limiti (di fatto inesistenti) dell’intelligence tecnologica.   E i fini di Washington? Beh: “nazional-imperiali”…  E chi non è contento lavori al cambiamento dell’assetto delle relazioni tra Stati nazionali e – soprattutto – al quadro multilaterale.   Merkel sembra decisa a farlo, vediamo chi la seguirà.

Infine prosegue la “discesa” del secondo mandato di Obama: si pensi soltanto alla crisi in atto con quasi tutta l’America Latina, il vecchio “cortile di casa”…

E noi?   Beh abbiamo da fare con i vari feulleittons berlusconiani… Non solo, ma il futuro si calibra con l’insolito incontro odierno Renzi-Napolitano: la storia è in cammino…  In inglese: “ask Dudù” (chiedete a Dudù), il cagnetto di Francesca e Silvio…

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | EUROPA: IL MARCIO E’ SICURO, IL NUOVO UN PO’ MENO

13/06/2017

Poiché l’Italia ce l’abbiamo ora sott’occhio, è dal Belpaese che iniziamo questa breve rassegna.   Le elezioni amministrative in varie città italiane hanno – finalmente – fornito una prova del fatto che gli Italiani continuano in qualche misura a pensare e a difendersi dalla ...
Leggi tutto

Flash | ECCOCI DACCAPO

07/06/2017

E così eccoci di nuovo punto e daccapo. Un po’ più di mezzo anno è trascorso dal referendum “costituzionale” del 4 dicembre che avrebbe dovuto sancire l’eclissi popolare del nuovo (autoproclamato…) “rieccolo” nazionale Matteo Renzi.  Ed invece – con il fantasmagorico progetto di castrazione ...
Leggi tutto

Flash | BRIGITTE, MARIA ELENA, VIRGINIA E LE ALTRE

10/05/2017

Di “nonna” Brigitte Macron abbiamo già parlato.  Altro non si può dire se non che il giovanilismo mediatico della “scoperta” Macron è stato “speziato” con la saggia maturità della sua mentore.   Ben diverse – forse miserabili – le storie che ci vengono dal Belpaese.  Sempre meno ...
Leggi tutto

Flash | LE “NOVITA’” DI PARIGI

08/05/2017

E’ un antico ricordo letterario di quando le mercerie più periferiche del mondo presentavano i prodotti della Madrepatria con il fatidico cartello “novità di Parigi”: un richiamo irresistibile per i compratori e soprattutto le compratrici “coloniali” o di provincia.  Ed è quanto ci è balzato ...
Leggi tutto

Flash | PARLAR D’ALTRO

05/05/2017

Mentre siamo alla vigilia del cruciale secondo turno dell’elezione presidenziale francese (nelle quali la scelta è tra un levigato robot e una pasionaria fascista), a tre settimane dal Vertice G7 di Taormina oltre naturalmente in presenza dell’impasse sulla legge elettorale in Italia e ...
Leggi tutto

Flash | FRANCIA. FUSIONE DEL SECOLO TRA ROTSCHILD ED ELISEO

24/04/2017

“En Marche” un trionfo annunciato del peggiore. Quello che l’Italia aveva già conosciuto con Berlusconi prima e con Renzi poi si è pericolosamente avvicinato (in attesa del secondo turno delle elezioni presidenziali) con l’entrata in ballottaggio della “creaturina” della Banca Rotschild e co ...
Leggi tutto

Flash | SPARI A PARIGI, STRETTE DI MANO A WASHINGTON

21/04/2017

Il calendario globale ha le sue scadenze ed i suoi imprevisti.  Tra le “scadenze” c’è evidentemente (e sia detto senza cinismo alcuno: si tratta di coincidenza prescritta…) la sparatoria nel centro di Parigi tra l’Arco di Trionfo e Piazza della Concorde.  Ovvero tra l’”alfa e l’omega” di ...
Leggi tutto

Flash | “TUTTI GIU’ PER TERRA”

19/04/2017

Le ultime notizie danno l’”Armada” statunitense già diretta verso la Corea del Nord ed il suo improbabile dittatore come in piena retromarcia rispetto all’itinerario nel Pacifico verso il Mar Cinese settentrionale.  Allo stato possiamo solo pensare che la “Navy” (a differenza delle allegre ...
Leggi tutto