Flash

11/10/2013

Flash

http://www.dreamstime.com/royalty-free-stock-photography-chemical-weapons-word-cloud-image10047147

Come era ampiamente prevedibile, la piaga aperta dalla tragedia di Lampedusa si sta rapidamente rimarginando all’insegna (come avevamo scritto) di chi “muore giace, chi vive si da pace…”): purtroppo – e ancora una volta – la “guarigione” (presto seguita dall’oblio) sta avvenendo con mille “code” velenose e – perché no? – con diversi spunti farseschi.  Tutti tipici della peculiare crisi italiana.  La bagarre scoppiata nel Movimento a 5 stelle, i cui parlamentari (o alcuni di questi) avevano direttamente e prontamente reagito con il tentativo di cassare la famigerata Legge Bossi-Fini (ritenuta a giusto titolo una delle causali della tragedia) ha mostrato ancora una volta il “deficit democratico” nel Movimento stesso. La reazione del “duetto” di comando Grillo Casaleggio è stata mortificante (per il Movimento stesso) e mostra come il “cesarismo” non sia soltanto un male dei Partiti “tradizionali”.  Auguri.

In verità in Italia tutto viene versato in un imbuto di ottusità, particolarismo, personalizzazione e devozione – più che all’analisi – al culto del “buco della serratura”.  Gli ultimi “casi” berlusconiani tra bulgare, napoletane e cagnetti ammessi al talamo appassionano più del nuovo quadro politico.   In fondo il “dramma” Cinque stelle rievoca almeno i grandi guasti dello stalinismo.

Nel vasto mondo, la notizia che chiude la settimana è l’assegnazione all’OPCW (l’Organizzazione multilaterale per l’interdizione delle armi chimiche con sede all’Aja) del Nobel per la Pace: la scelta esclude (anche per salvaguardare la giovane donna) la Pakistana Malala e segnala invece (con esplicito riferimento alla crisi siriana) come esista ancora uno spazio di intervento per la comunità internazionale nello scongiurare – almeno – l’escalation dei conflitti e la loro generalizzazione.

Infine sulla modesta “scala” italiana, l’Alitalia viene “salvata” non più dai “capitani coraggiosi” (che escono di scena senza aver perso un soldo, ma anche senza nessun progresso) cioè gli imprenditori designati   dal duo D’Alema-Berlusconi, bensì dalle Poste (e naturalmente da altri quattrini pubblici) che già posseggono qualche aereoplanino…     Anche qui auguri e complimenti per l’ennesimo “successo” delle privatizzazioni all’italiana.

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | LA MONTAGNA INCINTA DI UN TOPOLINO

18/01/2018

Sono passati i due mesi (sic) “natalizi”  e, mentre manca poco più di un mese e mezzo alle tanto auspicate (ma da chi?) elezioni politiche, la situazione rimane quella di sempre.  Grave, ma non seria.

Di più: ogni evento ...
Leggi tutto

Flash | CHERCHEZ LA FEMME

15/12/2017

Quando nel 1854 – avete letto bene - Alexandre Dumas pubblicava la sua novella (“I Moicani di Parigi”) difficilmente avrebbe potuto indovinare il successo che avrebbe arriso alla sua espressione (e chiave narrativa) “cercate la donna”.  E, sia detto tra parentesi, neppure avrebbe potuto ...
Leggi tutto

Flash | ORA BASTA?

07/12/2017

E così siamo arrivati all’Immacolata Concezione, festa quanto mai problematica anche se – laicamente – presaga dell’ondata natalizia.     Che – quest’anno – si annuncia gravida più che di incognite (magari anche positive…) di sinistre aspettative.   Anzi potremmo dire ricca soltanto di ...
Leggi tutto

Flash | ANCORA IL PAPA

28/11/2017

Mentre la situazione politica (pre-elettorale?) italiana continua ad avvilupparsi tra insulsaggini, diversioni e testimonianze di irresponsabilità verso l’impasse nazionale, è ancora lui – il Papa – a prendere il “toro per le corna” e ad affrontare nodi umani e scacchieri strategici sul ...
Leggi tutto

Flash | BLACK FRIDAY

25/11/2017

La stagione terroristica natalizia è partita ieri con sangue e fragore: il sangue nel Sinai egiziano, il fragore a Londra alla stazione di metropolitana di Oxford Circus.   I due eventi evidentemente incommensurabili hanno in comune un solo elemento di fondo: l’instabilità ...
Leggi tutto

Flash | MORTI DI PALLONE?

14/11/2017

L’inglorioso zero a zero nel tempio del calcio milanese di San Siro e la conseguente esclusione dai mondiali del calcio del prossimo anno potrebbe  tradursi in un vero e proprio “de profundis” per l’auto (e non solo “auto”…) immagine nazionale.   Dagli e dagli lo “stellone” ...
Leggi tutto

Flash | OSTIA: L’ATLANTIC CITY DE NOANTRI

09/11/2017

Donald Trump che – come è noto – ricopre per volontà degli elettori statunitensi (e – a quanto pare – del KGB russo…) l’incarico di leader del “mondo libero” si trova in questi giorni a Pechino ove può constatare – rinchiuso nella successione rituale di cortili della Città proibita – ...
Leggi tutto

Flash | IL MONDO CAMBIA, L’ITALIA NO

24/10/2017

Mentre Donald Trump si accinge ad una serie di incontri nelle Filippine (ospite del feroce Dutertre…) cioè ben dentro quel Pacifico che rischia di sparire dalla panoplia delle sfere di influenza nord-americana, mentre il nuovo Mao (Xi Jinping) inaugura il “secolo” cinese e perfino mentre il ...
Leggi tutto