Flash

03/06/2016

Flash | 70 ANNI E LI DIMOSTRA…

scanagatti-roma

 

Un Paese vecchio, inbellettato da giovane, che pretende di essere all’avanguardia ed invece è il fanalino di coda tra quelli che dovrebbero essere i suoi simili nel cosiddetto “concerto” europeo.   Anche se più che un concerto suona ad orecchi non sordi come una stridente cacofonia.   Come sempre – anche la mattina del 2 giugno e nonostante la visita di prammatica a “parrucchiere ed estetista” – l’Italia si è presentata in vestaglia e ciabatte.   Per di più autocongratulandosi per il suo smagliante look.     E meno male che la “parata” dei 400 Sindaci ha sostituito il preannunciato “trionfo” del marò’ ”eroe” sotto l’Arco di Costantino, magari attorniato di pescatori indiani, vivi e morti….

 

Perfino il rigido Presidente Mattarella è dovuto ricorrere ad una esplicita ammissione, (peraltro camuffata da parole stucchevolmente leggere) che le cose non vanno troppo bene nel Belpaese.    L’Italia – dice – deve fare il “tagliando” … Si è “dimenticato” di aggiungere che talora il “tagliando” prelude ad una rottamazione forzata e – quando si potrà, se si potrà – preludere all’acquisto di una nuova vettura.   Perlomeno se si intende andare da qualche parte… e – già che ci siamo con la metafora – non è certo possibile andarci con i disastrati e selettivi mezzi pubblici.  Ed infatti “privato” è bello.   Soprattutto per chi se lo può permettere…  Senza contare che quando si parla “ex cathedra” di tagliando si deve andare da un concessionario vero e non uno fasullo, o almeno uno che rappresenti tutti e non che si sia preso da solo la scrivania dietro la vetrina….  C’è tempo comunque per parlarne ricordando che la gattina frettolosa fece i gattini ciechi….

 

E, tuttavia, tutti apparentemente contenti e sollevati a soli tre giorni dalla tornata di elezioni amministrative che dovrebbero innovare i vertici delle tre “Capitali d’Italia”: Milano, Napoli, Roma.   La “sbronza” concentrata nell’ultimo mese sul cosiddetto referendum costituzionale d’ottobre (Matteochissàquando”: “se perdo cambio mestiere” con risposta obbligata: “Non partir, deh non partire”)  era appena un po’ svaporata in attesa di riprendere tra un paio di settimane e poi alleggerirsi in concomitanza con le meritate o “obliose” ferie estive.

 

E pertanto, dopo aver esaurito le prime munizioni (legioni di professori e giuristi, ex comici di successo, sicofanti e snob onnipresenti, tutti miscelati in un documento che ricorda le firme dei professori universitari per il fascismo: tutti – meno un paio di irriducibili – a favore del sì), il regime e l’”aspirante dittatore” (come Renzi è stato definito dall’Avvocato di Casa Agnelli, il grande Franzo Grande Stevens…) si svagano con le ultime trovate, anzi lui si prepara al sonno del Gran Condé alla vigilia della battaglia di Rocroi.  Auguri di cuore.

 

Delle città nessuno si occupa, tranne le migliaia di candidati desiderosi – chi più chi meno – di venirci in soccorso, ovvero spolpare il poco che resta.  Bene i Milanesi che hanno scelto direttamente i professionisti, quelli veri.  Dunque quiete, ma anche suspence per vedere se ancora funziona l’additivo adrenalinico spalmato da Renzi sul placebo berlusconiano.  Auguri dunque a tutti i candidati e alle loro famiglie.

 

Intanto il vasto mondo si agita non tanto per le moltitudini che affogano e manco più per i neonati ed i bambini, quanto piuttosto intorno a temi da decenni consacrati dai manuali per i licei (dove i licei ci stanno…).   Un solo esempio: il Parlamento tedesco ha –finalmente deplorato il genocidio degli Armeni compiuto dai loro (ex/ancora?) amici Turchi.   Correva il 1915….

 

Ma è davvero cambiato qualcosa?    Lì e altrove.

 

Noi certo no, dopo aver seguito la pochade Salvini/Trump: si sono visti e piaciuti oppure era solo “photoshop”?     Oppure si è asciugato a Firenze Ponte Vecchio?   Eppure era durato con tutto il Lungarno per centinaia di anni, verso il millennio, ma non ha resistito all’onda innovatrice di Renzi, Nardella e la loro “partecipata” dell’acqua.

 

Resisterà lo Stivale?

 

 

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | AD AMBURGO I PADRONI DEL MONDO

07/07/2017

Mentre scriviamo è in corso ad Amburgo il vertice G20 (versione allargata di quel G8 inconcludentemente tenutosi – per turno – in Italia a Taormina poco più di un mese fa.   Entrambe le assise, ma questa attuale più rispondente al peso economico e geo-strategico dell’insieme degli ...
Leggi tutto

Flash | DA FANTOZZI A GRILLO E RENZI

04/07/2017

La triste scomparsa del comico (e non solo) Paolo Villaggio ci ha colpito più di quanto non abbia fatto la prevista raffica di dati negativi sull’occupazione… Infatti ci avrebbero stupito di più dati di segno positivo… e cioè del tutto incongrui con la condizione di un Paese che – al di là ...
Leggi tutto

Flash | PERIFERIA D’EUROPA

23/06/2017

Sarà pure vero che gli indicatori macro-economici segnalano impercettibili movimenti nel quadro economico italiano, ma – oltre al fatto di essere alla coda della non brillante Europa – il Belpaese rimane inerte e senza speranza.   Anzi soffuso di sinistri presagi… confermati ad ...
Leggi tutto

Flash | EUROPA: IL MARCIO E’ SICURO, IL NUOVO UN PO’ MENO

13/06/2017

Poiché l’Italia ce l’abbiamo ora sott’occhio, è dal Belpaese che iniziamo questa breve rassegna.   Le elezioni amministrative in varie città italiane hanno – finalmente – fornito una prova del fatto che gli Italiani continuano in qualche misura a pensare e a difendersi dalla ...
Leggi tutto

Flash | ECCOCI DACCAPO

07/06/2017

E così eccoci di nuovo punto e daccapo. Un po’ più di mezzo anno è trascorso dal referendum “costituzionale” del 4 dicembre che avrebbe dovuto sancire l’eclissi popolare del nuovo (autoproclamato…) “rieccolo” nazionale Matteo Renzi.  Ed invece – con il fantasmagorico progetto di castrazione ...
Leggi tutto

Flash | BRIGITTE, MARIA ELENA, VIRGINIA E LE ALTRE

10/05/2017

Di “nonna” Brigitte Macron abbiamo già parlato.  Altro non si può dire se non che il giovanilismo mediatico della “scoperta” Macron è stato “speziato” con la saggia maturità della sua mentore.   Ben diverse – forse miserabili – le storie che ci vengono dal Belpaese.  Sempre meno ...
Leggi tutto

Flash | LE “NOVITA’” DI PARIGI

08/05/2017

E’ un antico ricordo letterario di quando le mercerie più periferiche del mondo presentavano i prodotti della Madrepatria con il fatidico cartello “novità di Parigi”: un richiamo irresistibile per i compratori e soprattutto le compratrici “coloniali” o di provincia.  Ed è quanto ci è balzato ...
Leggi tutto

Flash | PARLAR D’ALTRO

05/05/2017

Mentre siamo alla vigilia del cruciale secondo turno dell’elezione presidenziale francese (nelle quali la scelta è tra un levigato robot e una pasionaria fascista), a tre settimane dal Vertice G7 di Taormina oltre naturalmente in presenza dell’impasse sulla legge elettorale in Italia e ...
Leggi tutto