Flash

20/11/2012

Flash

L’atmosfera in Italia va facendosi ancora una volta assai poco trasparente, anzi decisamente “gotica” (per usare il termine con cui gli anglo-sassoni connotano atmosfere ambigue dal satanismo al sado-maso ai luoghi indefiniti con personaggi indefiniti, tipo Marilyn Manson): è un’involuzione che di solito accompagna i periodi di transizione o di possibile svolta e che – in casi estremi -  si cristallizza in fenomeni ancora più sinistri come è accaduto nella lunga stagione del terrorismo che ha seguito ed accompagnato la tragica fine di Aldo Moro, forse l’unico dirigente che avrebbe potuto “traghettare” il Paese, tutto intero.

Oggi c’è meno dramma, ma il profumo – per così dire – allude alle atmosfere gotiche ed intorbida il pensiero e la visione delle scelte politiche che comunque avverranno entro la prossima primavera.  Il rapimento del ragioniere personale di Berlusconi ed il suo misterioso rilascio fanno stato di questo cambiamento di atmosfera, del tracimare del pentolone puteolente (come lo definiva il grande giornalista Alberto Cavallari) in cui tutto si mescola e tutto ammorba.

Non si tratta del ragioniere Spinelli, detto “Spinhaus” dalle “Olgettine” irritate quando i compensi per le “serate eleganti” dell’incredibile ex-Premier (quello a cui il nuovo Primo Ministro ha pubblicamente espresso “rispetto” per favorirne l’uscita di scena) erano tardivi o non commisurati all’”eleganza” delle prestazioni o più semplicemente insufficienti per le proprie esigenze, appunto non di lui si tratta (essendo chiaramente vittima della sua condizione professionale) quanto del fiotto uscito da “pentolone” all’occasione dello sgradito e misterioso evento, conosciuto un mese dopo i fatti.

Purtroppo per i protagonisti neppure la maestria dell’On. Avv. Ghedini pare infatti in grado di tramutare tale “gotico” evento in un limpido e felicemente risolto caso criminale. Staremo a vedere.

Ma gotica – nonostante un dispiego di forze mediatiche senza precedenti – è anche la partenza della campagna elettorale nazionale. Dopo la nuotata grillina, proprio quando il PD si accingeva a svolgere le elezioni primarie per designare il proprio candidato, viene annunciata un’altra formazione elettorale che rischia di farci tornare all’”heri dicebamus” a perenne ricordo del “moriremo democristiani?” del citato Cavallari: di tratta della grosse koalition dei cattolici tornati in politica (ma dov’erano prima e – per dirne uno – Formigoni e CL non sono cattolici?) con un’armata variegata e forse invincibile nonché arricchita dal “Italo-turbo” Montezemolo.  Pur nel buio (gotico, appunto) della genesi di tale formazione nata tutta fuori dalla politica tradizionale ed inclusiva di una doppia “sinistra” ormai benedetta dal Santo Padre (quella di Sant’Egidio rientrato nel piano favore vaticano) e quella sociale delle ACLI:  Anzi non doppia tripla aggiungendovi quella sindacale cislina: soggetti nuovi per l’agone politico, dunque nuovi voti.   E in più – come si diceva – l’indefinita “Italia futura” (oddio…) di Luca Montezemolo.   Ed infine forse anche il Senatore a vita, Mario Monti….

Aveva ragione il povero Bersani “non vogliono farci governare”, ma aggiungiamo noi perché dovrebbero?  Forse perché ammutoliti dalle masse in fila per i “fantastici cinque”.    Ne vedremo delle belle.

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | C’E’ DEL MARCIO IN ITALIA

01/09/2017

La celebre frase pronunciata nell’Amleto di Shakespeare (e riferita alla Danimarca di mezzo millennio fa…) si attaglia perfettamente all’Italia di questo – ultimo – scorcio estivo.   Anche qui ci sono gli spettri ma – almeno fino ad ora – questo caso di cose non solo non genera ...
Leggi tutto

Flash | L’”APARTHEID” UNIVERSALE

29/08/2017

“… i meccanismi che hanno portato all’edificazione di un “apartheid universale” non hanno potuto impedire all’umanità di esprimere una tendenza oggettiva (sia pure nella sola forma consentita alla specie, in quelle condizioni, ovvero la riproduzione) che preme per una trasformazione globale. ...
Leggi tutto

Flash | AD AMBURGO I PADRONI DEL MONDO

07/07/2017

Mentre scriviamo è in corso ad Amburgo il vertice G20 (versione allargata di quel G8 inconcludentemente tenutosi – per turno – in Italia a Taormina poco più di un mese fa.   Entrambe le assise, ma questa attuale più rispondente al peso economico e geo-strategico dell’insieme degli ...
Leggi tutto

Flash | DA FANTOZZI A GRILLO E RENZI

04/07/2017

La triste scomparsa del comico (e non solo) Paolo Villaggio ci ha colpito più di quanto non abbia fatto la prevista raffica di dati negativi sull’occupazione… Infatti ci avrebbero stupito di più dati di segno positivo… e cioè del tutto incongrui con la condizione di un Paese che – al di là ...
Leggi tutto

Flash | PERIFERIA D’EUROPA

23/06/2017

Sarà pure vero che gli indicatori macro-economici segnalano impercettibili movimenti nel quadro economico italiano, ma – oltre al fatto di essere alla coda della non brillante Europa – il Belpaese rimane inerte e senza speranza.   Anzi soffuso di sinistri presagi… confermati ad ...
Leggi tutto

Flash | EUROPA: IL MARCIO E’ SICURO, IL NUOVO UN PO’ MENO

13/06/2017

Poiché l’Italia ce l’abbiamo ora sott’occhio, è dal Belpaese che iniziamo questa breve rassegna.   Le elezioni amministrative in varie città italiane hanno – finalmente – fornito una prova del fatto che gli Italiani continuano in qualche misura a pensare e a difendersi dalla ...
Leggi tutto

Flash | ECCOCI DACCAPO

07/06/2017

E così eccoci di nuovo punto e daccapo. Un po’ più di mezzo anno è trascorso dal referendum “costituzionale” del 4 dicembre che avrebbe dovuto sancire l’eclissi popolare del nuovo (autoproclamato…) “rieccolo” nazionale Matteo Renzi.  Ed invece – con il fantasmagorico progetto di castrazione ...
Leggi tutto

Flash | BRIGITTE, MARIA ELENA, VIRGINIA E LE ALTRE

10/05/2017

Di “nonna” Brigitte Macron abbiamo già parlato.  Altro non si può dire se non che il giovanilismo mediatico della “scoperta” Macron è stato “speziato” con la saggia maturità della sua mentore.   Ben diverse – forse miserabili – le storie che ci vengono dal Belpaese.  Sempre meno ...
Leggi tutto