Flash

10/06/2013

Flash

marino

Meno di un elettore su due si è preso la briga – nel consueto lunghissimo week end delle elezioni amministrative – di recarsi al seggio dietro casa per decidere il sindaco della propria città.     Ormai anche in Italia vota meno del 50% ritenendo che qualunque scelta sia ininfluente sui propri destini collettivi. Punto.

Ciò detto, a partire da Roma capitale e record dell’astensione, i candidati del centrosinistra hanno vinto praticamente ovunque: “rottamato” l’ex fascista Alemanno, rottamati gli scajoliani (quello della casa al Colosseo regalo suo malgrado) ad Imperia, rifiutata l’alternativa di centro-destra perfino nella Siena disastrata dallo scandalo Monte Paschi, e così via. Praticamente ovunque vi fosse un candidato minimamente decente.

Esemplare Roma ove un chirurgo passato alla politica è stato ritenuto a maggioranza più affidabile del capo di una accolita improbabile che in cinque anni ha ulteriormente devastato una città-simbolo del disastro nazionale.   Il tutto ha come ovvio corollario la necessità di attivare sul territorio, “vicino ai cittadini”, un processo anche minimale di risanamento, partecipazione e rilancio.

Seconda “lezione” è l’assenza di qualunque credibilità della cosiddetta “destra” italiana – leggi della coorte capitanata dall’ex Premier Berlusconi e dai suoi interessi personali – : insomma la domanda è quanto a lungo si dovrà sopportare questa ipoteca, questa invereconda compartecipazione camuffata dal belletto delle “larghe intese”.  Intese con chi, per fare cosa? Per riproporre la deriva presidenzialista, elargire un salvacondotto al signor Berlusconi, offrire le brioches delle “riforme” istituzionali a chi chiede il pane di una legge elettorale decente?

La terza e, per ora, ultima lezione consiste nella caduta degli alibi che hanno indefinitamente rinviato gli interventi e i progetti per il rilancio del Paese oltre la crisi e fuori della crisi a partire dal territorio.     E, naturalmente, da Roma.

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | MORTI DI PALLONE?

14/11/2017

L’inglorioso zero a zero nel tempio del calcio milanese di San Siro e la conseguente esclusione dai mondiali del calcio del prossimo anno potrebbe  tradursi in un vero e proprio “de profundis” per l’auto (e non solo “auto”…) immagine nazionale.   Dagli e dagli lo “stellone” ...
Leggi tutto

Flash | OSTIA: L’ATLANTIC CITY DE NOANTRI

09/11/2017

Donald Trump che – come è noto – ricopre per volontà degli elettori statunitensi (e – a quanto pare – del KGB russo…) l’incarico di leader del “mondo libero” si trova in questi giorni a Pechino ove può constatare – rinchiuso nella successione rituale di cortili della Città proibita – ...
Leggi tutto

Flash | IL MONDO CAMBIA, L’ITALIA NO

24/10/2017

Mentre Donald Trump si accinge ad una serie di incontri nelle Filippine (ospite del feroce Dutertre…) cioè ben dentro quel Pacifico che rischia di sparire dalla panoplia delle sfere di influenza nord-americana, mentre il nuovo Mao (Xi Jinping) inaugura il “secolo” cinese e perfino mentre il ...
Leggi tutto

Flash | ARIDATECE LE FONTANELLE

19/10/2017

Riprendere queste note dopo oltre un mese non era facile e – soprattutto – non era facile giustificare un così lungo silenzio: paralizzati dalla sfida all’Ok Corral sull’orlo dell’abisso (nostro…) tra il piccolotto panciuto con gli occhi a mandorla del Nord-Corea ed il pupazzone gommato ...
Leggi tutto

Flash | C’E’ DEL MARCIO IN ITALIA

01/09/2017

La celebre frase pronunciata nell’Amleto di Shakespeare (e riferita alla Danimarca di mezzo millennio fa…) si attaglia perfettamente all’Italia di questo – ultimo – scorcio estivo.   Anche qui ci sono gli spettri ma – almeno fino ad ora – questo caso di cose non solo non genera ...
Leggi tutto

Flash | L’”APARTHEID” UNIVERSALE

29/08/2017

“… i meccanismi che hanno portato all’edificazione di un “apartheid universale” non hanno potuto impedire all’umanità di esprimere una tendenza oggettiva (sia pure nella sola forma consentita alla specie, in quelle condizioni, ovvero la riproduzione) che preme per una trasformazione globale. ...
Leggi tutto

Flash | AD AMBURGO I PADRONI DEL MONDO

07/07/2017

Mentre scriviamo è in corso ad Amburgo il vertice G20 (versione allargata di quel G8 inconcludentemente tenutosi – per turno – in Italia a Taormina poco più di un mese fa.   Entrambe le assise, ma questa attuale più rispondente al peso economico e geo-strategico dell’insieme degli ...
Leggi tutto

Flash | DA FANTOZZI A GRILLO E RENZI

04/07/2017

La triste scomparsa del comico (e non solo) Paolo Villaggio ci ha colpito più di quanto non abbia fatto la prevista raffica di dati negativi sull’occupazione… Infatti ci avrebbero stupito di più dati di segno positivo… e cioè del tutto incongrui con la condizione di un Paese che – al di là ...
Leggi tutto