Flash

03/06/2013

Flash

Mentre Rodomonte Berlusconi preannuncia sfracelli qualora le due concomitanti sentenze (caso Ruby e fondi “neri” sull’estero di Mediaset) fossero a lui definitivamente sfavorevoli e – al tempo stesso – rassicura sulla durata dell’Esecutivo (si fa per dire…) del giovane Letta, le notizie negative si distillano quotidianamente.

Secondo gli Uffici studi della CGIL (molto studio, poca azione, ndr) ci vorranno tredici anni per riportare (da chi, come?) il prodotto interno lordo ai livelli del 2007.  Quanto all’occupazione ci vorrà almeno mezzo secolo.       Sul fronte delle buone notizie c’è invece il proclama del neo-Premier: “bisogna assolutamente portare la disoccupazione giovanile sotto il 30%”: per questo obiettivo “categorico”, se si seguissero i metodi Fornero, potrebbe essere necessario un intero secolo.  A condizione naturalmente di non essere “choosy”…

Il nero panorama non impedisce né la paradossale parata del 2 giugno (con annessa auto-esibizione della “nomenclatura” plaudente dalla tribuna), né il massiccio acquisto di cacciabombardieri F35 testè confermato, come pure il proseguimento “manu militari” del massiccio -  e verosimilmente inutile – programma  della TAV.    In breve, ciò che accade è una risposta “a rovescio” sia rispetto alla realtà, sia alle indicazioni che comunque sono uscite dal voto di febbraio.    Talmente “a rovescio” che perfino il rinvio alla Corte Costituzionale (da parte della Cassazione su istanza di un singolo cittadino) della legge “Porcellum” che – più che “elettorale” dovremmo definire “anti-elettorale” per l’effetto distorsivo che ha, ebbene questo rinvio ha soltanto determinato una revisione dell’agenda con la ripresa del fantasmagorico dibattito sul presidenzialismo e l’elezione diretta del Presidente.   Se non siamo al “se non c’è pane, mangino brioches”, davvero poco ci manca.

La verità è che in questa frenesia di fare ulteriormente a pezzi la Costituzione repubblicana (che magari non sarà quel “goiello” che tutti ci invidierebbero, ma certamente è l’ultimo baluardo prima dello sfascio finale) l’unica logica rintracciabile è quella di offrire ulteriori vittime al “dominus” Berlusconi e – al tempo stesso – un’ulteriore dilazione all’inevitabile resa dei conti della politica professionale.  Ciliegine finali: il taglio dei finanziamenti a quei signori viene quotidianamente “limato”, ammorbidito e comunque se ne parlerà nel 2017: prima dunque della fine della crisi ma alla vigilia di quel traguardo.   Seconda “ciliegina”: Grillo – dopo averci “salvato” dalla deriva neo-nazista stile “Alba dorata” – intensifica le misure per la trasformazione dei “Cinque stelle” in un Partito leninista, in cui presumibilmente alle espulsioni seguiranno le confessioni e – magari – le esecuzioni.

 

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | LA MONTAGNA INCINTA DI UN TOPOLINO

18/01/2018

Sono passati i due mesi (sic) “natalizi”  e, mentre manca poco più di un mese e mezzo alle tanto auspicate (ma da chi?) elezioni politiche, la situazione rimane quella di sempre.  Grave, ma non seria.

Di più: ogni evento ...
Leggi tutto

Flash | CHERCHEZ LA FEMME

15/12/2017

Quando nel 1854 – avete letto bene - Alexandre Dumas pubblicava la sua novella (“I Moicani di Parigi”) difficilmente avrebbe potuto indovinare il successo che avrebbe arriso alla sua espressione (e chiave narrativa) “cercate la donna”.  E, sia detto tra parentesi, neppure avrebbe potuto ...
Leggi tutto

Flash | ORA BASTA?

07/12/2017

E così siamo arrivati all’Immacolata Concezione, festa quanto mai problematica anche se – laicamente – presaga dell’ondata natalizia.     Che – quest’anno – si annuncia gravida più che di incognite (magari anche positive…) di sinistre aspettative.   Anzi potremmo dire ricca soltanto di ...
Leggi tutto

Flash | ANCORA IL PAPA

28/11/2017

Mentre la situazione politica (pre-elettorale?) italiana continua ad avvilupparsi tra insulsaggini, diversioni e testimonianze di irresponsabilità verso l’impasse nazionale, è ancora lui – il Papa – a prendere il “toro per le corna” e ad affrontare nodi umani e scacchieri strategici sul ...
Leggi tutto

Flash | BLACK FRIDAY

25/11/2017

La stagione terroristica natalizia è partita ieri con sangue e fragore: il sangue nel Sinai egiziano, il fragore a Londra alla stazione di metropolitana di Oxford Circus.   I due eventi evidentemente incommensurabili hanno in comune un solo elemento di fondo: l’instabilità ...
Leggi tutto

Flash | MORTI DI PALLONE?

14/11/2017

L’inglorioso zero a zero nel tempio del calcio milanese di San Siro e la conseguente esclusione dai mondiali del calcio del prossimo anno potrebbe  tradursi in un vero e proprio “de profundis” per l’auto (e non solo “auto”…) immagine nazionale.   Dagli e dagli lo “stellone” ...
Leggi tutto

Flash | OSTIA: L’ATLANTIC CITY DE NOANTRI

09/11/2017

Donald Trump che – come è noto – ricopre per volontà degli elettori statunitensi (e – a quanto pare – del KGB russo…) l’incarico di leader del “mondo libero” si trova in questi giorni a Pechino ove può constatare – rinchiuso nella successione rituale di cortili della Città proibita – ...
Leggi tutto

Flash | IL MONDO CAMBIA, L’ITALIA NO

24/10/2017

Mentre Donald Trump si accinge ad una serie di incontri nelle Filippine (ospite del feroce Dutertre…) cioè ben dentro quel Pacifico che rischia di sparire dalla panoplia delle sfere di influenza nord-americana, mentre il nuovo Mao (Xi Jinping) inaugura il “secolo” cinese e perfino mentre il ...
Leggi tutto