Flash

24/05/2013

Flash

Mentre il “giovane” Letta tubava con il Presidente della Confindustria – il bonario Giorgio Squinzi – che annunciava il “baratro” per il Nord (ed il resto d’Italia?)  -“sì Giorgio, certo Giorgio, non so se ci riuscirò, ma farò del mio meglio” e così via, il “saggio” Draghi “scopriva” ufficialmente dalla tribuna di Presidente della Banca Centrale Europea la gravità ed il rischio sociale della disoccupazione giovanile in Europa e specificamente in Italia.   Sostanzialmente dimenticando quanto aveva – forse involontariamente – dimostrato un paio di settimane fa  nella sua lezione “magistrale” per la laurea “honoris causa” all’Università “padronale” LUISS: ovvero la supremazia e l’autonomia di moneta e finanza rispetto all’economia reale e, a maggior ragione, dai dati sociali.

Presidiati da tanta saggezza e da tanta buona volontà, si dovrebbe stare tranquilli: la famosa uscita dal tunnel (già annunciata da un annetto dal già “salvatore della Patria “ prof. Monti) ormai è a portata di mano.  Vero, falso?   Vedremo.    Intanto le novità della settimana vanno tutte nella direzione opposta: non solo i catastrofici indicatori dell’economia, ma soprattutto il totale scollamento dalla realtà del dibattito politico.    Vediamo le ultime.

Il PD in “convalescenza” continua a cumulare pazientemente errori su errori: alla tirata “anti-piazza” del neo-Segretario Epifani già sindacalista ed ora fermamente contro chi “disturba il manovratore” con inopportune manifestazioni di dissenso (es.: FIOM, ma anche militanti della sinistra) si è aggiunto il ringhio contro i grillini minacciati di “normazione”.  Ed infine, ma strizzando benevolmente l’occhio, lasciando flottare il tema dell’“ineleggibilità” di Berlusconi perché titolare di concessioni pubbliche…

Il palcoscenico rimane tuttavia soprattutto monopolio di due “professionisti” dello spettacolo: Grillo che “inventa” il referendum sull’Europa (grazie a Dio ancora un anno prima di votare ….. e poi cinque anni per uscire dall’integrazione se questa sarà la decisione popolare) e Berlusconi che lancia un nuovo tipo di esimente penale la “surrealtà” dei giudici.   In pratica, di fronte alle ferme motivazioni della condanna in appello per i “fondi neri” di Mediaset  all’estero anche quando era Premier ed inventava lo scudo liberatorio per i capitali (degli altri) che rientravano, come pure di fronte alla denuncia degli espedienti dei suoi legali (Milano non ci piace, andiamo a Brescia…), la risposta di Berlusconi è lapidaria e destinata ai suoi fedeli “è tutto surreale”, ovvero si sono inventati tutto.   E per rafforzare il messaggio al procuratore Boccassini arrivano proiettili: un “memento” in omaggio all’Andreotti che dell’avvocato Ambrosoli (vittima dei sicari di Sindona) diceva “se la è cercata”.

Per il resto, calma piatta…

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | PERIFERIA D’EUROPA

23/06/2017

Sarà pure vero che gli indicatori macro-economici segnalano impercettibili movimenti nel quadro economico italiano, ma – oltre al fatto di essere alla coda della non brillante Europa – il Belpaese rimane inerte e senza speranza.   Anzi soffuso di sinistri presagi… confermati ad ...
Leggi tutto

Flash | EUROPA: IL MARCIO E’ SICURO, IL NUOVO UN PO’ MENO

13/06/2017

Poiché l’Italia ce l’abbiamo ora sott’occhio, è dal Belpaese che iniziamo questa breve rassegna.   Le elezioni amministrative in varie città italiane hanno – finalmente – fornito una prova del fatto che gli Italiani continuano in qualche misura a pensare e a difendersi dalla ...
Leggi tutto

Flash | ECCOCI DACCAPO

07/06/2017

E così eccoci di nuovo punto e daccapo. Un po’ più di mezzo anno è trascorso dal referendum “costituzionale” del 4 dicembre che avrebbe dovuto sancire l’eclissi popolare del nuovo (autoproclamato…) “rieccolo” nazionale Matteo Renzi.  Ed invece – con il fantasmagorico progetto di castrazione ...
Leggi tutto

Flash | BRIGITTE, MARIA ELENA, VIRGINIA E LE ALTRE

10/05/2017

Di “nonna” Brigitte Macron abbiamo già parlato.  Altro non si può dire se non che il giovanilismo mediatico della “scoperta” Macron è stato “speziato” con la saggia maturità della sua mentore.   Ben diverse – forse miserabili – le storie che ci vengono dal Belpaese.  Sempre meno ...
Leggi tutto

Flash | LE “NOVITA’” DI PARIGI

08/05/2017

E’ un antico ricordo letterario di quando le mercerie più periferiche del mondo presentavano i prodotti della Madrepatria con il fatidico cartello “novità di Parigi”: un richiamo irresistibile per i compratori e soprattutto le compratrici “coloniali” o di provincia.  Ed è quanto ci è balzato ...
Leggi tutto

Flash | PARLAR D’ALTRO

05/05/2017

Mentre siamo alla vigilia del cruciale secondo turno dell’elezione presidenziale francese (nelle quali la scelta è tra un levigato robot e una pasionaria fascista), a tre settimane dal Vertice G7 di Taormina oltre naturalmente in presenza dell’impasse sulla legge elettorale in Italia e ...
Leggi tutto

Flash | FRANCIA. FUSIONE DEL SECOLO TRA ROTSCHILD ED ELISEO

24/04/2017

“En Marche” un trionfo annunciato del peggiore. Quello che l’Italia aveva già conosciuto con Berlusconi prima e con Renzi poi si è pericolosamente avvicinato (in attesa del secondo turno delle elezioni presidenziali) con l’entrata in ballottaggio della “creaturina” della Banca Rotschild e co ...
Leggi tutto

Flash | SPARI A PARIGI, STRETTE DI MANO A WASHINGTON

21/04/2017

Il calendario globale ha le sue scadenze ed i suoi imprevisti.  Tra le “scadenze” c’è evidentemente (e sia detto senza cinismo alcuno: si tratta di coincidenza prescritta…) la sparatoria nel centro di Parigi tra l’Arco di Trionfo e Piazza della Concorde.  Ovvero tra l’”alfa e l’omega” di ...
Leggi tutto