Flash

29/04/2013

Flash

Brava gente: niente mostri.  Un’altra sorpresa italiana. Si affloscia la pronta speculazione di una destra ringalluzzita dal “trionfo” berlusconiano: da Alemanno a Gasparri l’anatema alla violenza che – certo – c’è stata, ma è in qualche misura “incolpevole”, sta cadendo di ora in ora e copre di ridicolo questi piccoli opportunisti.

Infatti non solo Grillo si è immediatamente “smarcato” (come del tutto prevedibile dati i precedenti pacifici del suo movimento) dall’accusa di correità lanciata dal duetto Alemanno (quello in motocicletta al tempo della neve a Roma ed ora impegnato per la propria rielezione al Campidoglio) e, appunto, Gasparri, già “autore” della Legge pro-Berlusconi sulle comunicazioni…    Ma – questo sì importante – il feritore, la sua famiglia, il sindaco del suo paese e persino il parroco, testimoniano dell’indole pacifica, “civile” del cittadino Preiti.     Ovviamente – se in grado di intendere e di volere – Preiti pagherà, ma già ora ha manifestato dolore e rammarico per i carabinieri da lui feriti.

Intanto, mentre la fiducia parlamentare al Gabinetto Letta è più che scontata (salvo il riaffioramento di sprazzi di dissenso e l’opposizione dei “Cinque stelle”, si è già delineato uno scenario che non è affatto di riconciliazione, bensì di frattura ed inconciliabilità.  I fatti di domenica sono un campanello d’allarme, anzi si potrebbe dire che è il fischio di avvio di una sinistra partita.   Berlusconi ha già parlato di gente che “scherza col fuoco”, additando la sinistra, l’odio e compagnia cantante.

Ci si permetta di dubitare  che l’opzione neo-democristiana del giovane Letta (sponsorizzata da Napolitano a colpi di mani nelle mani) riesca nella bisogna di “continuare come prima”.

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | PERIFERIA D’EUROPA

23/06/2017

Sarà pure vero che gli indicatori macro-economici segnalano impercettibili movimenti nel quadro economico italiano, ma – oltre al fatto di essere alla coda della non brillante Europa – il Belpaese rimane inerte e senza speranza.   Anzi soffuso di sinistri presagi… confermati ad ...
Leggi tutto

Flash | EUROPA: IL MARCIO E’ SICURO, IL NUOVO UN PO’ MENO

13/06/2017

Poiché l’Italia ce l’abbiamo ora sott’occhio, è dal Belpaese che iniziamo questa breve rassegna.   Le elezioni amministrative in varie città italiane hanno – finalmente – fornito una prova del fatto che gli Italiani continuano in qualche misura a pensare e a difendersi dalla ...
Leggi tutto

Flash | ECCOCI DACCAPO

07/06/2017

E così eccoci di nuovo punto e daccapo. Un po’ più di mezzo anno è trascorso dal referendum “costituzionale” del 4 dicembre che avrebbe dovuto sancire l’eclissi popolare del nuovo (autoproclamato…) “rieccolo” nazionale Matteo Renzi.  Ed invece – con il fantasmagorico progetto di castrazione ...
Leggi tutto

Flash | BRIGITTE, MARIA ELENA, VIRGINIA E LE ALTRE

10/05/2017

Di “nonna” Brigitte Macron abbiamo già parlato.  Altro non si può dire se non che il giovanilismo mediatico della “scoperta” Macron è stato “speziato” con la saggia maturità della sua mentore.   Ben diverse – forse miserabili – le storie che ci vengono dal Belpaese.  Sempre meno ...
Leggi tutto

Flash | LE “NOVITA’” DI PARIGI

08/05/2017

E’ un antico ricordo letterario di quando le mercerie più periferiche del mondo presentavano i prodotti della Madrepatria con il fatidico cartello “novità di Parigi”: un richiamo irresistibile per i compratori e soprattutto le compratrici “coloniali” o di provincia.  Ed è quanto ci è balzato ...
Leggi tutto

Flash | PARLAR D’ALTRO

05/05/2017

Mentre siamo alla vigilia del cruciale secondo turno dell’elezione presidenziale francese (nelle quali la scelta è tra un levigato robot e una pasionaria fascista), a tre settimane dal Vertice G7 di Taormina oltre naturalmente in presenza dell’impasse sulla legge elettorale in Italia e ...
Leggi tutto

Flash | FRANCIA. FUSIONE DEL SECOLO TRA ROTSCHILD ED ELISEO

24/04/2017

“En Marche” un trionfo annunciato del peggiore. Quello che l’Italia aveva già conosciuto con Berlusconi prima e con Renzi poi si è pericolosamente avvicinato (in attesa del secondo turno delle elezioni presidenziali) con l’entrata in ballottaggio della “creaturina” della Banca Rotschild e co ...
Leggi tutto

Flash | SPARI A PARIGI, STRETTE DI MANO A WASHINGTON

21/04/2017

Il calendario globale ha le sue scadenze ed i suoi imprevisti.  Tra le “scadenze” c’è evidentemente (e sia detto senza cinismo alcuno: si tratta di coincidenza prescritta…) la sparatoria nel centro di Parigi tra l’Arco di Trionfo e Piazza della Concorde.  Ovvero tra l’”alfa e l’omega” di ...
Leggi tutto