Flash

29/04/2013

Flash

Brava gente: niente mostri.  Un’altra sorpresa italiana. Si affloscia la pronta speculazione di una destra ringalluzzita dal “trionfo” berlusconiano: da Alemanno a Gasparri l’anatema alla violenza che – certo – c’è stata, ma è in qualche misura “incolpevole”, sta cadendo di ora in ora e copre di ridicolo questi piccoli opportunisti.

Infatti non solo Grillo si è immediatamente “smarcato” (come del tutto prevedibile dati i precedenti pacifici del suo movimento) dall’accusa di correità lanciata dal duetto Alemanno (quello in motocicletta al tempo della neve a Roma ed ora impegnato per la propria rielezione al Campidoglio) e, appunto, Gasparri, già “autore” della Legge pro-Berlusconi sulle comunicazioni…    Ma – questo sì importante – il feritore, la sua famiglia, il sindaco del suo paese e persino il parroco, testimoniano dell’indole pacifica, “civile” del cittadino Preiti.     Ovviamente – se in grado di intendere e di volere – Preiti pagherà, ma già ora ha manifestato dolore e rammarico per i carabinieri da lui feriti.

Intanto, mentre la fiducia parlamentare al Gabinetto Letta è più che scontata (salvo il riaffioramento di sprazzi di dissenso e l’opposizione dei “Cinque stelle”, si è già delineato uno scenario che non è affatto di riconciliazione, bensì di frattura ed inconciliabilità.  I fatti di domenica sono un campanello d’allarme, anzi si potrebbe dire che è il fischio di avvio di una sinistra partita.   Berlusconi ha già parlato di gente che “scherza col fuoco”, additando la sinistra, l’odio e compagnia cantante.

Ci si permetta di dubitare  che l’opzione neo-democristiana del giovane Letta (sponsorizzata da Napolitano a colpi di mani nelle mani) riesca nella bisogna di “continuare come prima”.

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | AD AMBURGO I PADRONI DEL MONDO

07/07/2017

Mentre scriviamo è in corso ad Amburgo il vertice G20 (versione allargata di quel G8 inconcludentemente tenutosi – per turno – in Italia a Taormina poco più di un mese fa.   Entrambe le assise, ma questa attuale più rispondente al peso economico e geo-strategico dell’insieme degli ...
Leggi tutto

Flash | DA FANTOZZI A GRILLO E RENZI

04/07/2017

La triste scomparsa del comico (e non solo) Paolo Villaggio ci ha colpito più di quanto non abbia fatto la prevista raffica di dati negativi sull’occupazione… Infatti ci avrebbero stupito di più dati di segno positivo… e cioè del tutto incongrui con la condizione di un Paese che – al di là ...
Leggi tutto

Flash | PERIFERIA D’EUROPA

23/06/2017

Sarà pure vero che gli indicatori macro-economici segnalano impercettibili movimenti nel quadro economico italiano, ma – oltre al fatto di essere alla coda della non brillante Europa – il Belpaese rimane inerte e senza speranza.   Anzi soffuso di sinistri presagi… confermati ad ...
Leggi tutto

Flash | EUROPA: IL MARCIO E’ SICURO, IL NUOVO UN PO’ MENO

13/06/2017

Poiché l’Italia ce l’abbiamo ora sott’occhio, è dal Belpaese che iniziamo questa breve rassegna.   Le elezioni amministrative in varie città italiane hanno – finalmente – fornito una prova del fatto che gli Italiani continuano in qualche misura a pensare e a difendersi dalla ...
Leggi tutto

Flash | ECCOCI DACCAPO

07/06/2017

E così eccoci di nuovo punto e daccapo. Un po’ più di mezzo anno è trascorso dal referendum “costituzionale” del 4 dicembre che avrebbe dovuto sancire l’eclissi popolare del nuovo (autoproclamato…) “rieccolo” nazionale Matteo Renzi.  Ed invece – con il fantasmagorico progetto di castrazione ...
Leggi tutto

Flash | BRIGITTE, MARIA ELENA, VIRGINIA E LE ALTRE

10/05/2017

Di “nonna” Brigitte Macron abbiamo già parlato.  Altro non si può dire se non che il giovanilismo mediatico della “scoperta” Macron è stato “speziato” con la saggia maturità della sua mentore.   Ben diverse – forse miserabili – le storie che ci vengono dal Belpaese.  Sempre meno ...
Leggi tutto

Flash | LE “NOVITA’” DI PARIGI

08/05/2017

E’ un antico ricordo letterario di quando le mercerie più periferiche del mondo presentavano i prodotti della Madrepatria con il fatidico cartello “novità di Parigi”: un richiamo irresistibile per i compratori e soprattutto le compratrici “coloniali” o di provincia.  Ed è quanto ci è balzato ...
Leggi tutto

Flash | PARLAR D’ALTRO

05/05/2017

Mentre siamo alla vigilia del cruciale secondo turno dell’elezione presidenziale francese (nelle quali la scelta è tra un levigato robot e una pasionaria fascista), a tre settimane dal Vertice G7 di Taormina oltre naturalmente in presenza dell’impasse sulla legge elettorale in Italia e ...
Leggi tutto