Flash

24/04/2013

Flash

Dallo zio al nipote: discontinuità all’italiana. Dopo il ventennio di Gianni Letta, “tutore” e mallevadore per un ventennio del Caimano affidatogli fin dal 1994 (all’epoca de“L’Italia è il Paese che amo…”) alle cure di questa preziosa “eminenza grigia” della destra clericale nonché “inventore” tra l’altro di Scelli (ex Croce Rossa d’assalto nel teatro iracheno) e quel Bertolaso (planetariamente noto ), ecco arrivare Enrico Letta nipote e suo affettuoso fan (“votate PdL e non disperdete i voti su Grillo”, così in un’intervista di Letta – Enrico – al Corriere della sera).

Vice Segretario del Pd per l’area cattolico-centrista. Neppure cinquant’anni, definito da Napolitano “molto giovane”, anche per gli “standard italiani” (di nuovo sic…).  Si è presentato all’uscita dello studio presidenziale con un discorso breve ma strutturato ed abile: agire sulla “sofferenza” ripristinare la “credibilità della politica”, riformare la legge elettorale (con l’obiettivo di eliminare il paralizzante doppio regime Camera/Senato e non tanto per ridare sovranità piena ai cittadini di fronte all’esproprio decisionale compiuto dalla nomenclatura politicante)   e perfino premere nella cornice europea per politiche di rilancio.  Detto così è una prima assoluta e testimonia di una visione meno provinciale che riporta l’Italia nel suo contesto internazionale e regionale.

Il diavolo è – come sempre – nei dettagli.  Ad esempio per ben due volte l’emozione – nonostante la visibile scuola di dizione e di rappresentazione politica – gli ha fatto chiamare Napolitano “Presidente del Consiglio” (da cui sarebbe stato chiamato…).   E, del resto, la breve allocuzione del Presidente della Repubblica confermava questo lapsus, nel senso che proprio Napolitano spiegava alla stampa il senso politico del futuro Governo.  Una visibilità ed una autorevolezza decisionali, queste, più consone al sistema presidenziale francese (in cui il Primo Ministro è poco più di un supporto amministrativo) che alla Costituzione della Repubblica italiana.

Quanto a Letta, questi dichiarava esplicitamente come l’interlocutore “in primis” dell’operazione di convergenza politica e di “cucina” del Gabinetto ministeriale fosse il PdL. Così il Paese è servito e potrà assaporare la “discontinuità” all’italiana.  Ma, si dirà, c’è l’emergenza: peccato però che a pagarla siano gli italiani, mentre i responsabili “nazionali” dello sfacelo (che precede la crisi economica) dovrebbero essere i “guaritori”.

Un esempio. Il PD si smarca dicendo di non avere potere contrattuale nei confronti del potere del Presidente (della Repubblica, non del Consiglio…): già ma dove e quando lo ha perso? E per colpa di chi?  Un tema su cui si tornerà a crisi di Governo conclusa proprio per misurarsi con il futuro, quello vero.

Il resto è fuffa: “Governo di servizio” (definizione di Letta) con “alto” – o basso – profilo politico.  Vedremo presto, intanto Berlusconi assapora non soltanto la resurrezione, bensì un vero e proprio trionfo politico. Durerà?

Del resto, “schivare il concreto è uno dei fenomeni più inquietanti della storia del pensiero umano” così Elias Canetti in apertura di “Potere e sopravvivenza”.  All’Italia e soprattutto a chi la dirige: “De te fabula narratur”.

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | MORTI DI PALLONE?

14/11/2017

L’inglorioso zero a zero nel tempio del calcio milanese di San Siro e la conseguente esclusione dai mondiali del calcio del prossimo anno potrebbe  tradursi in un vero e proprio “de profundis” per l’auto (e non solo “auto”…) immagine nazionale.   Dagli e dagli lo “stellone” ...
Leggi tutto

Flash | OSTIA: L’ATLANTIC CITY DE NOANTRI

09/11/2017

Donald Trump che – come è noto – ricopre per volontà degli elettori statunitensi (e – a quanto pare – del KGB russo…) l’incarico di leader del “mondo libero” si trova in questi giorni a Pechino ove può constatare – rinchiuso nella successione rituale di cortili della Città proibita – ...
Leggi tutto

Flash | IL MONDO CAMBIA, L’ITALIA NO

24/10/2017

Mentre Donald Trump si accinge ad una serie di incontri nelle Filippine (ospite del feroce Dutertre…) cioè ben dentro quel Pacifico che rischia di sparire dalla panoplia delle sfere di influenza nord-americana, mentre il nuovo Mao (Xi Jinping) inaugura il “secolo” cinese e perfino mentre il ...
Leggi tutto

Flash | ARIDATECE LE FONTANELLE

19/10/2017

Riprendere queste note dopo oltre un mese non era facile e – soprattutto – non era facile giustificare un così lungo silenzio: paralizzati dalla sfida all’Ok Corral sull’orlo dell’abisso (nostro…) tra il piccolotto panciuto con gli occhi a mandorla del Nord-Corea ed il pupazzone gommato ...
Leggi tutto

Flash | C’E’ DEL MARCIO IN ITALIA

01/09/2017

La celebre frase pronunciata nell’Amleto di Shakespeare (e riferita alla Danimarca di mezzo millennio fa…) si attaglia perfettamente all’Italia di questo – ultimo – scorcio estivo.   Anche qui ci sono gli spettri ma – almeno fino ad ora – questo caso di cose non solo non genera ...
Leggi tutto

Flash | L’”APARTHEID” UNIVERSALE

29/08/2017

“… i meccanismi che hanno portato all’edificazione di un “apartheid universale” non hanno potuto impedire all’umanità di esprimere una tendenza oggettiva (sia pure nella sola forma consentita alla specie, in quelle condizioni, ovvero la riproduzione) che preme per una trasformazione globale. ...
Leggi tutto

Flash | AD AMBURGO I PADRONI DEL MONDO

07/07/2017

Mentre scriviamo è in corso ad Amburgo il vertice G20 (versione allargata di quel G8 inconcludentemente tenutosi – per turno – in Italia a Taormina poco più di un mese fa.   Entrambe le assise, ma questa attuale più rispondente al peso economico e geo-strategico dell’insieme degli ...
Leggi tutto

Flash | DA FANTOZZI A GRILLO E RENZI

04/07/2017

La triste scomparsa del comico (e non solo) Paolo Villaggio ci ha colpito più di quanto non abbia fatto la prevista raffica di dati negativi sull’occupazione… Infatti ci avrebbero stupito di più dati di segno positivo… e cioè del tutto incongrui con la condizione di un Paese che – al di là ...
Leggi tutto