Flash

11/04/2013

Flash

Tutto è possibile. Cosi al Quirinale come a Palazzo Chigi: presidente e Primo Ministro. Ad ormai una settimana dal voto a Camere congiunte e con i rappresentanti dalle Regioni ( ma senza il “Pierino epurato” Matteo Renzi) tutti gli scenari rimangono aperti.

Dunque il voto popolare è servito a  ben poco. Il prescelto per i sette anni di Presidenza della Repubblica non dipende da noi, ma da loro, ovvero quelli che da decenni rimestano il “pentolone” di cui parlava già decenni da il grande giornalista liberale (per davvero, e dunque, radicalmente riformista) Alberto Cavallari.  E che c’è nel pentolone? Di tutto, ma proprio di tutto. E non nel senso di qualunque cittadino italiano maggiorenne e in godimento dei diritti civili e politici, bensi chiunque sia in possesso della tessera di membro della nomenclatura che “regge” (si fa per dire..) il Paese inossidabilmente dalla Prima, alla seconda, alla terza e – forse- all’ennesima Repubblica.

Si va da Giuliano Amato (“sono avanzato soltanto grazie al merito e al duro lavoro”), dal Dottor Sottile, all’avvocatesa miliardaria Paola Severino. Dalla sempiterna Emma Bonino (ormai senza gli storici zoccoli “femministi” del primo ingresso a Montecitorio quasi mezzo secolo fa), alla pensionata degli Interni Cancellieri. E po da quel Violante che esordì a giudice per essere traghettato dagli allora Comunisti al vertice della Camera e poi – su su-  all’ineffabile D’Alema le cui colpe (agli occhi dei cittadini progressisti) dalla Bicamerale al parallelismo con Berlusconi sono oggi rinnovati meriti, fino all’arcigna Finocchiaro.  Al tutto si aggiunge una manciata di “outsiders” di pregio: tramontati Fo, Celentano e l’architetto Piano, nonché l’”umanologo” Gino Strada, si arriva al sempreverde De Rita (ahimè troppo competente) e via – come si dice- “cazzeggiando” fino allo stupendo exploit di Berlusconi: a chi il Quirinale? Ma vivaddio a Bersani, lo sconfitto delle elezioni politiche. Fantastiche “mascherine”….

Ovvero infine un rinnovo plebiscitario per l’ormai nonagenario Napolitano. Il quale non è proprio Mandela.

Diceva il poeta: “lasciatemi divertire”. Ed anche nel pentolone – a modo loro- ci si diverte: non un’idea su un mondo che spinge l’italia sempre più ai margini mentre ogni giorno vengono distrutte ricchezze collettive e lavoro di decenni, non una preoccupazione di chiarimento ed attuazione di quanto gli italiani hanno espresso nelle urne elettorali (sempre più “cartacee” e sempre meno “ludiche” per parafrasare Mussolini). Ed intanto il pentolone bolle e ribolle. E – mentre sparge odori pestilenziali- si stupisce se qualcuno lo vuole rovesciare e via.

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | MORTI DI PALLONE?

14/11/2017

L’inglorioso zero a zero nel tempio del calcio milanese di San Siro e la conseguente esclusione dai mondiali del calcio del prossimo anno potrebbe  tradursi in un vero e proprio “de profundis” per l’auto (e non solo “auto”…) immagine nazionale.   Dagli e dagli lo “stellone” ...
Leggi tutto

Flash | OSTIA: L’ATLANTIC CITY DE NOANTRI

09/11/2017

Donald Trump che – come è noto – ricopre per volontà degli elettori statunitensi (e – a quanto pare – del KGB russo…) l’incarico di leader del “mondo libero” si trova in questi giorni a Pechino ove può constatare – rinchiuso nella successione rituale di cortili della Città proibita – ...
Leggi tutto

Flash | IL MONDO CAMBIA, L’ITALIA NO

24/10/2017

Mentre Donald Trump si accinge ad una serie di incontri nelle Filippine (ospite del feroce Dutertre…) cioè ben dentro quel Pacifico che rischia di sparire dalla panoplia delle sfere di influenza nord-americana, mentre il nuovo Mao (Xi Jinping) inaugura il “secolo” cinese e perfino mentre il ...
Leggi tutto

Flash | ARIDATECE LE FONTANELLE

19/10/2017

Riprendere queste note dopo oltre un mese non era facile e – soprattutto – non era facile giustificare un così lungo silenzio: paralizzati dalla sfida all’Ok Corral sull’orlo dell’abisso (nostro…) tra il piccolotto panciuto con gli occhi a mandorla del Nord-Corea ed il pupazzone gommato ...
Leggi tutto

Flash | C’E’ DEL MARCIO IN ITALIA

01/09/2017

La celebre frase pronunciata nell’Amleto di Shakespeare (e riferita alla Danimarca di mezzo millennio fa…) si attaglia perfettamente all’Italia di questo – ultimo – scorcio estivo.   Anche qui ci sono gli spettri ma – almeno fino ad ora – questo caso di cose non solo non genera ...
Leggi tutto

Flash | L’”APARTHEID” UNIVERSALE

29/08/2017

“… i meccanismi che hanno portato all’edificazione di un “apartheid universale” non hanno potuto impedire all’umanità di esprimere una tendenza oggettiva (sia pure nella sola forma consentita alla specie, in quelle condizioni, ovvero la riproduzione) che preme per una trasformazione globale. ...
Leggi tutto

Flash | AD AMBURGO I PADRONI DEL MONDO

07/07/2017

Mentre scriviamo è in corso ad Amburgo il vertice G20 (versione allargata di quel G8 inconcludentemente tenutosi – per turno – in Italia a Taormina poco più di un mese fa.   Entrambe le assise, ma questa attuale più rispondente al peso economico e geo-strategico dell’insieme degli ...
Leggi tutto

Flash | DA FANTOZZI A GRILLO E RENZI

04/07/2017

La triste scomparsa del comico (e non solo) Paolo Villaggio ci ha colpito più di quanto non abbia fatto la prevista raffica di dati negativi sull’occupazione… Infatti ci avrebbero stupito di più dati di segno positivo… e cioè del tutto incongrui con la condizione di un Paese che – al di là ...
Leggi tutto