Flash

27/03/2013

Flash

Con una lettera pubblica a “Canale cinque” (la rete tv “ammiraglia” di Berlusconi) da Nuova Delhi – presumibilmente redatta nel “rifugio” dell’Ambasciata d’Italia – e  con insolite pubbliche dichiarazioni del Capo di Stato Maggiore della Difesa (l’Ammiraglio Binelli Mantelli) sulla necessità di por termine alla “farsa”, è ripresa in grande stile la saga italo-italiana sviluppatasi intorno ai due poveri pescatori indiani.   Ovvero i “grandi dimenticati” della sciagurata vicenda.

Fallito il “ruggito del topo”, invece di entrare in una fase di prudente attenzione si preferisce far ripartire uno starnazzamento in cui veramente nessuno sembra restare al proprio posto: i due “malaccorti” militari  (così educati nell’era berlusconiana”) ritengono che soltanto i riflettori “amici” possano salvarli e – magari – dischiudere loro non solo una pronta liberazione (alla “faccia” degli Indiani e dei morti ammazzati) ma anche un presumibile brillante futuro nello “show business”, l’unica cosa che veramente conti in Italia.   Quanto all’Ammiraglio dal doppio cognome la sua assenza dal “caso” si era fatta intollerabile (per lui) e riteneva di dover aggiungere la propria voce ad un coro – questo sì – facilmente definibile come “farsa”.

L’assenza di ogni “self restraint” (moderazione, autocontrollo, riservatezza) dimostra fino a che punto l’Italia abbia perso non solo ogni pudicizia, ma anche realistico contatto con il mondo esterno: come nell’immaginario dei bambini tutto è possibile, gli altri (le ragioni degli altri) non contano. Se ne ricavano due lezioni: la prima – contingente – è che non sarà facile arrivare ad una soluzione del caso giuridico dei due “marò” e del contenzioso (in cui abbiamo ancora molto da perdere) tra i due Paesi.   Dimostra anche come nel vuoto politico in cui si vive non da mesi, ma da anni, il Paese rischia di affogare tra ridicolo ed irrilevanza.    Almeno fino a quando non verrà introdotto un decente livello di dibattito e di direzione politica tra politica estera e politica di difesa, con l’ovvia inclusione di un ugualmente decente grado di controllo sui Corpi armati e le loro autonome “policies”.     Ma, anche qui, lo stato del dibattito post-elettorale lascia ben poche speranze di rinsavimento collettivo.

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | MORTI DI PALLONE?

14/11/2017

L’inglorioso zero a zero nel tempio del calcio milanese di San Siro e la conseguente esclusione dai mondiali del calcio del prossimo anno potrebbe  tradursi in un vero e proprio “de profundis” per l’auto (e non solo “auto”…) immagine nazionale.   Dagli e dagli lo “stellone” ...
Leggi tutto

Flash | OSTIA: L’ATLANTIC CITY DE NOANTRI

09/11/2017

Donald Trump che – come è noto – ricopre per volontà degli elettori statunitensi (e – a quanto pare – del KGB russo…) l’incarico di leader del “mondo libero” si trova in questi giorni a Pechino ove può constatare – rinchiuso nella successione rituale di cortili della Città proibita – ...
Leggi tutto

Flash | IL MONDO CAMBIA, L’ITALIA NO

24/10/2017

Mentre Donald Trump si accinge ad una serie di incontri nelle Filippine (ospite del feroce Dutertre…) cioè ben dentro quel Pacifico che rischia di sparire dalla panoplia delle sfere di influenza nord-americana, mentre il nuovo Mao (Xi Jinping) inaugura il “secolo” cinese e perfino mentre il ...
Leggi tutto

Flash | ARIDATECE LE FONTANELLE

19/10/2017

Riprendere queste note dopo oltre un mese non era facile e – soprattutto – non era facile giustificare un così lungo silenzio: paralizzati dalla sfida all’Ok Corral sull’orlo dell’abisso (nostro…) tra il piccolotto panciuto con gli occhi a mandorla del Nord-Corea ed il pupazzone gommato ...
Leggi tutto

Flash | C’E’ DEL MARCIO IN ITALIA

01/09/2017

La celebre frase pronunciata nell’Amleto di Shakespeare (e riferita alla Danimarca di mezzo millennio fa…) si attaglia perfettamente all’Italia di questo – ultimo – scorcio estivo.   Anche qui ci sono gli spettri ma – almeno fino ad ora – questo caso di cose non solo non genera ...
Leggi tutto

Flash | L’”APARTHEID” UNIVERSALE

29/08/2017

“… i meccanismi che hanno portato all’edificazione di un “apartheid universale” non hanno potuto impedire all’umanità di esprimere una tendenza oggettiva (sia pure nella sola forma consentita alla specie, in quelle condizioni, ovvero la riproduzione) che preme per una trasformazione globale. ...
Leggi tutto

Flash | AD AMBURGO I PADRONI DEL MONDO

07/07/2017

Mentre scriviamo è in corso ad Amburgo il vertice G20 (versione allargata di quel G8 inconcludentemente tenutosi – per turno – in Italia a Taormina poco più di un mese fa.   Entrambe le assise, ma questa attuale più rispondente al peso economico e geo-strategico dell’insieme degli ...
Leggi tutto

Flash | DA FANTOZZI A GRILLO E RENZI

04/07/2017

La triste scomparsa del comico (e non solo) Paolo Villaggio ci ha colpito più di quanto non abbia fatto la prevista raffica di dati negativi sull’occupazione… Infatti ci avrebbero stupito di più dati di segno positivo… e cioè del tutto incongrui con la condizione di un Paese che – al di là ...
Leggi tutto