Flash

12/03/2013

Flash

“Parola d’Italiano”.  L’indimenticabile ricordo della stretta di mano con promessa d’asilo (violata) tra il Capo della polizia italiana ed i profughi albanesi ammassati a migliaia sulla banchina di Brindisi è stato rinverdito e superato dall’inverosimile decisione del peggior Ministro degli Esteri della storia repubblicana, il nobile bergamasco (emulo dei “Bergamasques” della canzone di Edith Piaf…) Giulio Terzi di Sant’Agata, già primo collaboratore della  famiglia Vattani al vertice della Farnesina (console fascio-rock incluso) il quale con “motu proprio” (salvo improbabile smentita) ha deciso di violare gli impegni presi con il Governo dell’India  e di non rinviare i fucilieri – attualmente in vacanza elettorale – nel Paese che ha visto – è un fatto! – uccisi due poveri pescatori evidentemente scambiati per “pirati”.

Terzi ha spinto la propria arroganza, che ha aggiunto all’incapacità con cui ha lasciato “montare” il caso (vero e proprio soufflé di inconsistenza professionale e politica) fino ad accusare l’India di “violazione” del diritto internazionale.  Dunque, pretendiamo le scuse dal secondo Paese dell’Asia: un partner già infastidito dal caso degli elicotteri Agusta/Finmeccanica.   Nessuna autocritica, nessuna franca ammissione di una presenza armata su navi mercantili priva di una chiara catena di comando e – verosimilmente – senza adeguata preparazione.   Dal pilota Cocciolone ai due fucilieri “carcerati” in albergo a 5 stelle il filo rosso è invisibile solo per gli alfieri del “fardello dell’uomo bianco”.   La protesta non solo dell’opinione pubblica indiana o dei Partiti nazionalisti, bensì del Primo Ministro in persona suggella la “geniale” mossa italiana.        Amen ed evviva per il “cosmopolitismo” di un Paese che – in spregio alla propria stessa Costituzione – continua ad affidarsi ad incompetenti fanfaroni…   nella infantile speranza di “non essere visto”.     Da un mondo che non ci “capisce”.

Ora, e sulla banchina di Brindisi, a completare il quadro non poteva mancare la presenza di Silvio Berlusconi: allora “adottò” per meno di 24 ore una famiglia di Albanesi: presto scaricati in Prefettura, presumibilmente dopo aver accertata l’assenza di “nipotine”.     Oggi con il contrappunto anti-legalista offerto dalla manifestazione sediziosa davanti al Tribunale di Milano definito “nazista” e “stalinista” per la “pretesa” di giudicare il Cavaliere come un qualunque cittadino della Repubblica.

In breve, mentre il Paese affonda vittima dell’”orbo” e del “sordo” che avrebbero dovuto salvarlo (con meno 5% di pnl in un biennio ed altro che “spread”) la sempiterna schiuma reazionaria fa sentire la propria stolida voce.

 

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | SCAMPAGNATA AL COLLE

01/06/2018

Non è per caso che queste righe non sono uscite nelle interminabili settimane che sono state necessarie per varare il “Governo del cambiamento” (sic).   Semplicemente non ci interessava e – soprattutto – non eravamo affamati delle insulse briciole sulle quali hanno banchettato ...
Leggi tutto

Flash | MATTANZA TRA ISRAELE E PALESTINA, GRAND HOTEL IN ITALIA

15/05/2018

Sessanta morti a Gaza: civili, adolescenti e perfino bambini.  Tutti uccisi anche con armi da guerra nell’isterica reazione israeliana di fronte alla più che legittima protesta palestinese di fronte ai “festeggiamenti” per l’apertura in Gerusalemme dell’unica Ambasciata ...
Leggi tutto

Flash | SARA’ UNA RISATA…

11/05/2018

“Sarà una risata … che vi seppellirà”… è con questo ritornello antico (ed un po’ auto-malaugurante…) che tornando nel Belpaese veniamo seguendo gli stupefacenti eventi che – dopo due mesi -  dovrebbero archiviare le elezioni “politiche” del 4 marzo.   D’altro canto che più dire ...
Leggi tutto

Flash | IL BARBIERE E IL QUIRINALE

04/04/2018

Questa mattina, passato il moscio interludio pasquale, si stava cercando di sintonizzarsi con l’ansia della nomenklatura – vecchia e nuova – per l’apertura delle consultazioni al Quirinale, anzi della “stagione” (dati i tempi previsti…) che il Presidente della Repubblica dedicherà a ...
Leggi tutto

Flash | LA GUERRA DEI BOTTONI

26/03/2018

Quella che si è combattuta nel fine settimana è stata - più che una guerra – una serie di scaramucce servite non solo a fissare chi ha vinto e chi ha perso il 4 marzo, quanto piuttosto - in perfetta analogia con la “guerra dei bottoni” (famoso e delizioso film francese del – pensate un po’ – ...
Leggi tutto

Flash | ZUCKERBERG NELLA POLVERE, CASALEGGIO SUGLI ALTARI

21/03/2018

Mentre nell’emisfero Nord (quello in cui ci troviamo…) comincia oggi la primavera…. E mentre una pletora di Mamozi (tanto insignificanti quanto privi di contenuti reali, dichiarati e – magari – contrapposti) si disputano il corpo sfatto della democrazia repubblicana e delle sue ...
Leggi tutto

Flash | UN MONDO DI SPIE?

16/03/2018

L’attualità internazionale (non diversamente da quella nostra, “domestica”) sta virando continuamente in una dispersione di fatti minuti che sembrano “inventati” apposta per distrarre da una realtà complessiva tanto angosciosa quanto inafferrabile.   Nel vasto mondo il recente ...
Leggi tutto

Flash | ALDO MORO E DINTORNI

14/03/2018

“Non credo ora opportuno un accoglimento in modo appropriato della richiesta.  Prego leggere e riferire”.   Suona così un appunto (che ancora custodisco da qualche parte) firmato dall’allora Ministro degli Esteri Aldo Moro ed indirizzatomi in qualità di dirigente sindacale (per il Sindacato ...
Leggi tutto