Flash

21/02/2013

Flash

L’antipasto della “profanazione” da parte del Mangiafuoco Grillo della piazza del “popolo romano” – San Giovanni, prevista per venerdì 22 febbraio (giorno di chiusura della cosiddetta campagna elettorale)– è servito: è in scena Oscar Giannino.  Come i pagliacci al circo si consuma così l’attesa per l’ingresso di tigri e leoni, seguiranno i trapezisti e poi di nuovo i pagliacci: insomma una cosmica tristezza destinata ad impressionare bambini con ricordi che li accompagneranno tutta la vita.

D’altro canto chi è troppo fragile per il circo (vecchietti e creduloni) è da alcune ore in marcia verso gli uffici postali per incassare in fragrante moneta la “restituzione dell’IMU 2012”: la mappa di questa caccia al tesoro è una lettera nominativa ed autografa firmata dal padrone del “circo” Berlusconi/Medrano ed inviata nominativamente alle folle in attesa (anche al padre di chi scrive che non solo non c’è più da un ventennio, ma l’avrebbe compostamente destinata alla spazzatura…).

Ma torniamo al “dada”  (come egli si autodefinisce paragonandosi ai geniali artisti degli anni ’20 del 900, Ernst e Duchamp… insomma la “Gioconda baffuta”…) o “gagà” (come indicherebbero i suoi abitucci da rigattiere) Giannino.   Questi in un sol colpo si è aggiudicato la palma della “campagna”, arricchendo il suo curriculum con un “passaggio” allo Zecchino d’oro dell’Antoniano di Bologna. Sic..   Vediamo come.

Dopo aver pontificato sulla propria preparazione economica (competenza e rigore…) e sussurrato in televisione a “Chicago prendendo il mio “master” ” (lasciando intuire una – per lui – onorevole frequentazione con Milton Friedman e co., nonché lauree studi superiori e così via), è stato svelato l’arcano del piccolo autodidatta di provincia che in America ci andava sì, ma per imparare l’inglese.

Tutto falso, zecchini fasulli e poi – suvvia – conta l’acclarata competenza e non il “valore legale” dei titoli di studio.  Lo diceva anche Luigi Einaudi: ma che c’entra un “piccolo grande uomo” (di un’altra Italia) con il Dada-gagà?  Ovvero, beato chi ci crede…

Finale.  Mentre nell’odiata Germania si dimettono quelli che copiano all’Università, in Italia chi proprio all’Università c’è andato solo a passeggio un paio di volte, si candida e magari viene eletto.

Ancora auguri a tutti noi per il prossimo fine settimana.

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | AD AMBURGO I PADRONI DEL MONDO

07/07/2017

Mentre scriviamo è in corso ad Amburgo il vertice G20 (versione allargata di quel G8 inconcludentemente tenutosi – per turno – in Italia a Taormina poco più di un mese fa.   Entrambe le assise, ma questa attuale più rispondente al peso economico e geo-strategico dell’insieme degli ...
Leggi tutto

Flash | DA FANTOZZI A GRILLO E RENZI

04/07/2017

La triste scomparsa del comico (e non solo) Paolo Villaggio ci ha colpito più di quanto non abbia fatto la prevista raffica di dati negativi sull’occupazione… Infatti ci avrebbero stupito di più dati di segno positivo… e cioè del tutto incongrui con la condizione di un Paese che – al di là ...
Leggi tutto

Flash | PERIFERIA D’EUROPA

23/06/2017

Sarà pure vero che gli indicatori macro-economici segnalano impercettibili movimenti nel quadro economico italiano, ma – oltre al fatto di essere alla coda della non brillante Europa – il Belpaese rimane inerte e senza speranza.   Anzi soffuso di sinistri presagi… confermati ad ...
Leggi tutto

Flash | EUROPA: IL MARCIO E’ SICURO, IL NUOVO UN PO’ MENO

13/06/2017

Poiché l’Italia ce l’abbiamo ora sott’occhio, è dal Belpaese che iniziamo questa breve rassegna.   Le elezioni amministrative in varie città italiane hanno – finalmente – fornito una prova del fatto che gli Italiani continuano in qualche misura a pensare e a difendersi dalla ...
Leggi tutto

Flash | ECCOCI DACCAPO

07/06/2017

E così eccoci di nuovo punto e daccapo. Un po’ più di mezzo anno è trascorso dal referendum “costituzionale” del 4 dicembre che avrebbe dovuto sancire l’eclissi popolare del nuovo (autoproclamato…) “rieccolo” nazionale Matteo Renzi.  Ed invece – con il fantasmagorico progetto di castrazione ...
Leggi tutto

Flash | BRIGITTE, MARIA ELENA, VIRGINIA E LE ALTRE

10/05/2017

Di “nonna” Brigitte Macron abbiamo già parlato.  Altro non si può dire se non che il giovanilismo mediatico della “scoperta” Macron è stato “speziato” con la saggia maturità della sua mentore.   Ben diverse – forse miserabili – le storie che ci vengono dal Belpaese.  Sempre meno ...
Leggi tutto

Flash | LE “NOVITA’” DI PARIGI

08/05/2017

E’ un antico ricordo letterario di quando le mercerie più periferiche del mondo presentavano i prodotti della Madrepatria con il fatidico cartello “novità di Parigi”: un richiamo irresistibile per i compratori e soprattutto le compratrici “coloniali” o di provincia.  Ed è quanto ci è balzato ...
Leggi tutto

Flash | PARLAR D’ALTRO

05/05/2017

Mentre siamo alla vigilia del cruciale secondo turno dell’elezione presidenziale francese (nelle quali la scelta è tra un levigato robot e una pasionaria fascista), a tre settimane dal Vertice G7 di Taormina oltre naturalmente in presenza dell’impasse sulla legge elettorale in Italia e ...
Leggi tutto