Flash

16/01/2014

Flash

giorgio-de-chirico-la-comedia-e-la-tragedia

La “cifra” della settimana è il “grottesco”.  Fiumane di “contribuenti (soprattutto vecchietti) si aggirano nelle città (soprattutto le “maggiori”) per ubbidire al rito dello spezzatino di tasse che hanno aggravato la contribuzione IMU: come pecorelle alla tosatura entrano nei recinti sperando di cavarsela – almeno – in una mezza giornata.  Il caos che accompagna il mortificante e sadico adempimento si arricchisce con la classica “stangata” di gennaio: canone RAI, conguagli su tutto.   Unica “gioia” il fantastico sconto sui panettoni che permetterà ai detti vecchietti di arrivare alle colombe pasquali.   E questo sarebbe un Paese moderno…

Nel frattempo ai “piani alti” si attende che la “fatina” di Benevento spieghi in Parlamento e contro la mozione di sfiducia 5 stelle perché la nomina ministeriale equivalesse nella sua testa ad una potestà feudale su Benevento ed il “contado”.  La ministro Cancellieri (evidentemente rassicurata dal fatto che anche l’ottimo Alfano corrispondesse con il signor Ligresti) corre al soccorso della De Girolamo impegnandosi – ancora – ad intervenire sulle “intercettazioni”, ovviamente per ovviare alla “barbarie” di vedere in piazza quello che fanno e soprattutto quello che dicono. L’inno di battaglia è “difendiamo la privacy”.    La loro e dei loro amici…

A Roma il sindaco “ciclista” e già “luminare” del trapianto da babbuini Ignazio Marino nomina – e subito “snomina” – nuovi “ras” dei rifiuti, peraltro già sotto inchiesta.   Ma lui non lo sapeva ed infatti ci si domanda chi e perché ha “costruito” una così incongrua carriera politica e di “amministratore”.   Aleggia la minaccia di una Capitale invasa dai rifiuti.

Sempre più in alto la domanda del giorno è dove – e come – Renzi si incontrerebbe con il geniale “patron” di questa Italia, ovvero il pregiudicato Silvio Berlusconi.   Nel frattempo Letta, sostenuto dall’ottimo Franceschini, democristiano già autore di romanzi erotici, sfoglia la margherita del “rimpasto sì. Rimpasto no”.

Ma niente paura: il Ministro degli Esteri Emma Bonino completa una carriera in pieno senile rilancio con un tour africano dedicato a “cooperazione” (con quali soldi?), diritti (con quale “primogenitura”?) ed annunci “muscolari”: la porta-aerei “Cavour” sarà in rada (molte “rade”…) da febbraio in poi e già solca (a spese nostre) gli oceani meridionali.   Per il momento si registra il “successo” della partecipazione del Senegal alla “Kermesse” di Milano 2015.  Dedicata alla nutrizione…. La Lega – tonificata e “guarita” dall’inerzia delle altre forze politiche – stringe un patto di ferro con i fascisti francesi di Marine Le Pen (figlia di tanto padre, già ras del Front National) e scalda i muscoli in vista della campagna anti-europea di primavera con l’assalto all’ “orango” (così disse l’ “adone” Calderoli) Ministro Kyenge.   La quale tira dritto per la sua strada, non avendo evidentemente capito che è tutto uno scherzo…

Insomma basta così.    Godiamoci “la luce in fondo al tunnel”.

  • ora puoi ricevere in tempo reale le notizie flash di cosmopolitaly.net

Ultimi articoli

Flash | IL BARBIERE E IL QUIRINALE

04/04/2018

Questa mattina, passato il moscio interludio pasquale, si stava cercando di sintonizzarsi con l’ansia della nomenklatura – vecchia e nuova – per l’apertura delle consultazioni al Quirinale, anzi della “stagione” (dati i tempi previsti…) che il Presidente della Repubblica dedicherà a ...
Leggi tutto

Flash | LA GUERRA DEI BOTTONI

26/03/2018

Quella che si è combattuta nel fine settimana è stata - più che una guerra – una serie di scaramucce servite non solo a fissare chi ha vinto e chi ha perso il 4 marzo, quanto piuttosto - in perfetta analogia con la “guerra dei bottoni” (famoso e delizioso film francese del – pensate un po’ – ...
Leggi tutto

Flash | ZUCKERBERG NELLA POLVERE, CASALEGGIO SUGLI ALTARI

21/03/2018

Mentre nell’emisfero Nord (quello in cui ci troviamo…) comincia oggi la primavera…. E mentre una pletora di Mamozi (tanto insignificanti quanto privi di contenuti reali, dichiarati e – magari – contrapposti) si disputano il corpo sfatto della democrazia repubblicana e delle sue ...
Leggi tutto

Flash | UN MONDO DI SPIE?

16/03/2018

L’attualità internazionale (non diversamente da quella nostra, “domestica”) sta virando continuamente in una dispersione di fatti minuti che sembrano “inventati” apposta per distrarre da una realtà complessiva tanto angosciosa quanto inafferrabile.   Nel vasto mondo il recente ...
Leggi tutto

Flash | ALDO MORO E DINTORNI

14/03/2018

“Non credo ora opportuno un accoglimento in modo appropriato della richiesta.  Prego leggere e riferire”.   Suona così un appunto (che ancora custodisco da qualche parte) firmato dall’allora Ministro degli Esteri Aldo Moro ed indirizzatomi in qualità di dirigente sindacale (per il Sindacato ...
Leggi tutto

Flash | DALLA “DITTA” A CALIGOLA E ALLE CALENDE

09/03/2018

Ormai archiviato il patetico ed infantile titolo di apertura del “Fatto quotidiano” del 5 marzo “CAMBIA TUTTO”, la crisi post-elettorale sta trascolorando in una farsa quotidiana che soltanto il serioso Presidente Mattarella può richiamare a – udite udite! – alla ...
Leggi tutto

Flash | VINCITORI E VINTI

05/03/2018

E così eccoci qui: un mare di macerie, un Paese definitivamente frastornato, in breve il nulla che sconfigge il male che affligge il Belpaese (ma è ancora tale?) da un quarto di secolo ovvero dall’irrisolto dramma di “mani pulite” del 1992.   Per non parlare della cesura reazionaria che fu ...
Leggi tutto

Flash | PINOCCHIO, MANGIAFUOCO E L’OPERAZIONE SAN GENNARO

28/02/2018

A quattro giorni dalle elezioni politiche, appare più che mai valida la nota battuta della “situazione che è grave ma non seria”.  In breve una sorta di condanna nazionale alla persistente, ed anzi aggravata, condizione di minorità in cui l’Italia tende sempre a trovarsi non appena  - come ...
Leggi tutto